Euro-dollaro verso la parità e per gli italiani si annuncia l’ennesima stangata

Euro e dollaro viaggiano verso la parità e decisamente non è una buona notizia per l’Europa.

Secondo gli esperti le due grandi valute stanno tendendo verso la parità e questo francamente non sorprende più di tanto.

ANSA/ WWW.ECB.EUROPA.EU

Infatti la terribile guerra in Ucraina e la crisi energetica minacciano direttamente all’Europa ma sostanzialmente sono una minaccia blanda per l’economia americana.

Euro sempre più debole

Di conseguenza l’Europa patisce pesantemente sia l’incertezza relativa alla guerra che la difficoltà delle famiglie e delle imprese a sostenere gli altissimi costi dell’energia.

Pixabay

Inoltre l’Europa patisce anche il rischio che Putin chiuda i rubinetti del gas e che quindi renda ancora più costoso e difficile produrre per le aziende e andare avanti per le famiglie. La Banca Centrale Europea in questo frangente si trova in un dilemma veramente terribile. Da un lato dovrebbe arginare la terribile inflazione che sta mettendo in ginocchio l’Europa e quindi dovrebbe alzare i tassi, ma dall’altro lato alzando i tassi rischierebbe di arginare e limitare quel poco di ripresa economica che ancora esiste in Europa.

Per famiglie ed imprese l’impatto è duro

Il dilemma sui tassi della Banca Centrale Europea finisce inevitabilmente per pesare sull’economia di tutto il vecchio continente. Probabilmente ad un certo punto la Banca Centrale Europea sarà costretta ad alzare i tassi perché chiaramente l’inflazione a questi volumi non è sostenibile a lungo, ma quando farà questo potrebbe rischiare di fare più male che bene. Infatti fino ad oggi la Banca Centrale Europea anche se è stata molto criticata per questo non ha mai toccato i tassi.

Economia europea in bilico

L’indebolimento dell’Euro sul dollaro è il riflesso di un’economia europea sempre più debole e d’altra parte si rifletterà pesantemente sulla produzione e sulla capacità delle famiglie di far fronte a questi rincari continui. La speranza di tutti è che la guerra in Ucraina possa risolversi in tempi brevi. Ma innanzitutto bisogna dire che questo appare piuttosto difficile che si realizzi ed in secondo luogo, secondo molti economisti, se anche la guerra in Ucraina terminasse velocemente e tornasse la pace, l’inflazione comunque sia resterebbe molto elevata per parecchio tempo. Di conseguenza lo scenario per l’Europa resta comunque sia fosco. L’economia europea esce a pezzi da questa situazione e si parla sempre più spesso di stagflazione e cioè ristagno dell’economia ed alta inflazione.