Bonus Famiglie 2022: pioggia di soldi sul conto subito col Decreto Aiuti

La situazione per le famiglie italiane è appesantita dell’inflazione e dalla precarietà lavorativa.

Ma il Governo per far fronte all’emergenza mette in campo il Decreto Aiuti con una serie di vantaggi che vanno proprio ad aiutare le famiglie.

ANSA/FILIPPO ATTILI/US PALAZZO CHIGI

Le bollette che aumentano, la benzina anche, la spesa al supermercato sempre più proibitiva: per le famiglie italiane andare avanti non è facile.

Dal Decreto Aiuti i bonus per la famiglia

Innanzitutto la grande novità è il bonus da 200 euro una tantum che sarà erogato a lavoratori, ma anche pensionati e partite IVA. Esteso anche a beneficiari del Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza. Globalmente quasi 30 milioni di italiani dovrebbero beneficiare di questo bonus.

Pixabay

Vediamo come. I dipendenti se lo ritroveranno in busta paga. I pensionati invece lo avranno con la pensione. I beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza dovrebbero averlo sulla card. Per le Partite Iva è tutto più complicato perchè il Governo non ha ancora deciso come sarà strutturato il fondo per erogarlo.

Gli aiuti per la famiglia

Confermati i buoni spesa. Anche i Buoni spesa vengono confermati e sono un strumento fondamentale per contrastare il carovita al supermercato. Proprio con i buoni spesa le famiglie con l’ISEE più basso possono avere dei buoni importanti per fare la spesa al supermercato. Per ottenere questi buoni è necessario rivolgersi ai bandi emanati dal proprio comune. Infatti benché le coperture arrivino dal Governo, sono poi i singoli comuni a fissare i paletti. Dunque comune decide autonomamente, ma di norma la composizione del nucleo familiare e l’ISEE sono i due criteri fondamentali.

Le grandi conferme

Confermato assegno unico e bonus bebè. Questi due sono i fondamentali aiuti alle famiglie con figli. L’assegno unico è la grande rivoluzione di quest’anno e prevede l’erogazione di un assegno mensile in base al numero dei figli ed in base all’ISEE. Le famiglie più numerose con ISEE basso possono arrivare ad percepire cifre anche importanti. Aiuti si, ma anche polemiche perchè nel nostro paese mancano vere misure di contrasto alla povertà e non esistono veri strumenti per aiutare le famiglie che scendano al di sotto della soglia di povertà e sono tante. Mentre all’estero ci sono il salario minimo e si lanciano progetti sul reddito di base, qui da noi le misure sociali restano sempre confinate ad aiuti spot, importanti ma che molti giudicano insufficienti.