Supermercato: l’elenco dei cibi di cui fare scorta a causa della guerra, qualcosa già non si trova

La guerra in Ucraina ha rivoluzionato completamente la catena degli approvvigionamenti alimentari.

Questo significa che per tanti cibi è molto difficoltoso arrivare nei nostri supermercati. Gli italiani iniziano a fare scorta e già alcuni alimenti sono difficili da trovare.

ANSA/FRANCO LANNINO

La guerra in Ucraina e le durissime sanzioni che la NATO ha imposto alla Russia hanno messo a soqquadro l’economia Mondiale.

Cibi difficili da trovare

La catena degli approvvigionamenti alimentari che è particolarmente sensibile a questi eventi viene messa a dura prova e di conseguenza tanti alimenti già cominciano a scarseggiare in Italia.

Pixabay

Vari paesi europei hanno già incoraggiato i propri cittadini a fare scorte di cibo e come se non bastasse la Spagna è già partita con i razionamenti. Infatti il Governo spagnolo ha legalmente autorizzato i supermercati a razionare tutti quegli alimenti dei quali dovessero essere troppo scarsi. Di conseguenza per gli italiani diventa importante capire quali sono gli alimenti effettivamente più a rischio nei nostri supermercati. Un alimento decisamente scarso presso i supermercati italiani è l’olio di girasole. L’olio di girasole infatti ha un’estrema difficoltà ad essere approvvigionato in Italia e addirittura in molte parti d’Italia non si trova già più.

Cibi più cari e rischiano di non arrivare

Il poco olio di girasole rimasto viene venduto a cifre notevolmente più alte di quelle normali e questo dimostra quanto questa emergenza dell’approvvigionamento alimentare possa diventare problematica. Anche il grano può diventare difficile da approvvigionare e di conseguenza pasta, biscotti, pane e altri alimenti fatti con questa materia prima potrebbero ben presto aumentare di prezzo. In realtà questo processo è già cominciato e questi alimenti già iniziano a costare di più nella maggior parte dei supermercati italiani.

L’ipotesi dei razionamenti

Ovviamente maggiore diventerà la penuria di grano e maggiori saranno i rincari. Un altro alimento che rischia di avere difficoltà ad essere approvvigionato è il riso. Innanzitutto perché c’è difficoltà ad importare il riso dall’estero ma anche perché i produttori di riso italiano denunciano come il rincaro delle materie prime necessarie per la coltivazione del riso si stia mettendo in seria difficoltà. Ma ci sono anche altri alimenti dei quali si denunciano scorte troppo risicate. Il lievito oppure il caffè sono degli alimenti che potrebbero avere problemi ad essere reperiti sui mercati internazionali. Ma oltre alla guerra è all’inflazione si teme che sia anche la speculazione a far aumentare questi prodotti e dunque rendere più complicato per i supermercati procurarseli.