Supermercato: tutte le sue bugie “legali” che ti fanno spendere di più, difenditi

Supermercato: attento ai trucchi che ti svuotano il carrello ed appesantiscono lo scontrino.

Fare la spesa in questo periodo per le famiglie italiane è molto difficile. I rincari sono sempre più tremendi su luce e gas, ma anche sul cibo.

EPA/MADE NAGI/ANSA

La benzina costa prezzi mai visti e dall’Ucraina si attendono nuove stangate. L’inflazione sta mettendo davvero a dura prova le famiglie italiane che spendono davvero troppo per la vita di tutti i giorni e tanti hanno difficoltà ad andare avanti.

Le bugie del supermercato

Ma quando si fa la spesa è anche molto importante fare attenzione ai trucchi che usa il supermercato per farci spendere di più.

Pixabay

Sono trucchi molto insidiosi che arrivano ad appesantire tanto la spesa delle famiglie. Innanzitutto bisogna tenere presente che nel supermercato nulla è lasciato al caso. Ogni cosa presente nel supermercato è messa lì apposta per farci spendere di più e farci comprare merce inutile. Per fare un esempio la frutta e la verdura mese sempre rigorosamente all’ingresso del supermercato servono a suggestionarci e a darci l’impressione che tutto nel supermercato sia fresco e appena arrivato. Anche il cibo non è messo negli scaffali a caso. Infatti il cibo messo all’altezza degli occhi è quello che conviene di più vendere al supermercato ma che è meno conveniente per noi.

Trucchi psicologici per vendere di più

Invece il cibo più conveniente molto spesso è messo nei ripiani più scomodi perché al supermercato non conviene più di tanto venderlo. Inoltre nel supermercato la merce è in grado di ingannarci grazie alle offerte e ad un packaging particolare. Il consiglio è sempre quello di non comparare i prezzi dei prodotti ma di comparare il prezzo al chilo. Infatti sempre più produttori di cibo stanno usando un trucco veramente insidioso per far pendere di più ai consumatori. In sostanza lasciano inalterate le confezioni alle quali il consumatore abituato ma le riempiono di meno. Anche il prezzo rimane inalterato e così il consumatore è convinto di stare pagando sempre lo stesso cibo allo stesso prezzo. In realtà sta acquistando meno cibo ma lo sta pagando di più.

Come difendersi

Quindi sostanzialmente è molto più giusto confrontare il prezzo al kg per capire effettivamente quale prodotto sia più conveniente. Ma è anche molto importante utilizzare una lista della spesa. Infatti nel supermercato la disposizione degli scaffali è studiata appositamente per farci perdere tempo e per farci stare nel supermercato più tempo del dovuto. Il fatto è che più tempo passiamo nel supermercato e più è probabile che acquistiamo merce magari anche inutile. Quindi è molto importante andare al supermercato con una lista ed attenersi a quella.