Guerra nucleare: in Italia il Ministero si prepara e ordina cosa devi fare in caso di attacco

La guerra in Ucraina è una grande emergenza per tutto il mondo.

Infatti l’attacco russo sul suolo ucraino non coinvolge soltanto questi due paesi dell’est ma coinvolge tutto il pianeta.

ANSA/CLAUDIO PERI

Secondo analisti delle intelligenze di vari paesi il rischio della guerra atomica purtroppo esiste.

Cosa fare in caso di attacco

Sia gli Stati Uniti che la Russia hanno parlato apertamente della possibilità di utilizzare le armi nucleari.

Pixabay

Le due superpotenze hanno un vasto arsenale nucleare e sempre più spesso parlano di ricorrervi per intimorire l’avversario. Putin non ha nessuna intenzione di allentare la presa sul Ucraina e la NATO non ha nessuna intenzione di cedere al nemico. Dunque secondo gli analisti il rischio di una guerra atomica purtroppo è notevole ed anche in Italia ci si prepara a questa fosca eventualità. Sono state diramate delle linee guida su come comportarsi in caso di attacco nucleare. Vediamo chi teme questo evento e che cosa sta succedendo. Il Ministero della Giustizia ha inviato ai Tribunali italiani delle direttive molto precise su cosa fare in caso di attacco nucleare. Dunque chi lavora nei Tribunali italiani ora ha delle norme molto stringenti su come comportarsi in caso di attacco.

Il rischio è considerato concreto

Evidentemente il Ministero della Giustizia ritiene molto concreto questo rischio e vuole che tutti quelli che lavorano nei Tribunali si espongono alle radiazioni il meno possibile. Mai prima d’ora era stato diramato un comunicato del genere e questo dimostra quanto il rischio di una guerra atomica sia concreto. Un elemento di forte tensione riguardo al problema della guerra atomica è la presunta instabilità della salute di Vladimir Putin. Molti esponenti dell’intelligence americana sostengono che Vladimir Putin sia malato e che non abbia timore di usare l’arma nucleare piuttosto che perdere la partita in Ucraina.

Paura della guerra atomica

Purtroppo la Russia effettivamente ha un arsenale nucleare di tutto rispetto. Già dai tempi della vecchia Unione Sovietica l’arsenale nucleare di questa potenza era impressionante ma nel tempo è stato aggiornato e potenziato. La Russia oggi è a rischio default e Putin non ha mai nascosto la sua determinazione ad usare anche l’arma nucleare se lo ritenesse assolutamente necessario. Dunque a questo punto anche la pubblica amministrazione italiana si prepara a questa ipotesi anche se ovviamente la speranza di tutti è che non si arrivi effettivamente ad una situazione di questo genere.