Boom della povertà in Italia: crisi alimentare e recessione minacciano bomba sociale

Si impenna pericolosamente il numero dei poveri in Italia.

Ormai una famiglia su 12 è in condizioni di povertà assoluta ed il dibattito politico ignora totalmente questa vera e propria bomba sociale sul punto di esplodere.

EPA/Karina Salo POLAND OUT/ANSA

Mentre in tutta Europa ci si interroga su come creare misure efficaci di contrasto alla povertà, proprio in Italia, cioè il paese nel quale il numero dei poveri è più alto, il tema della povertà viene sempre rigidamente escluso dal dibattito politico pubblico.

Una bomba pronta ad esplodere

Eppure i numeri fanno paura. 5,6 milioni di Italiani sono in povertà assoluta e le file ai portoni della Caritas si allungano in maniera paurosa.

Pixabay

Per le famiglie italiane che finiscono in condizioni di povertà vi è un autentico baratro. Nella narrativa che passa sui media il reddito di cittadinanza garantirebbe a tutti i poveri una vita dignitosa. La verità è completamente diversa. Le cifre erogate dal reddito di cittadinanza solo bassissime e con l’inflazione sono diventate ridicole. In secondo luogo il reddito di cittadinanza viene percepito soltanto dal 44% dei poveri e questo è stato ampiamente certificato dalla Caritas in un rapporto del 2021.

L’Italia abbandona i poveri ad un incubo di cui lo Stato non si cura

Dunque l’Italia a differenza di altri paesi europei non ha strumenti di contrasto alla povertà e di conseguenza finire in povertà è un incubo per un numero di italiani sempre maggiore. Va poi tenuto presente il delicatissimo scenario internazionale. L’Italia rischia fortemente di entrare in recessione così come molti altri paesi europei e non. Inoltre la crisi alimentare globale sta rendendo sempre più difficile approvvigionare cibi anche fondamentali. Questi cibi oltre ad essere sempre più difficili da trovare diventano inevitabilmente anche sempre più cari e presto per molti italiani fare la spesa potrebbe diventare letteralmente impossibile.

La UE chiede di ampliare il RdC

Nel pieno della campagna elettorale italiana si fanno vaghe promesse di circostanza un po’ su tutto ma si ignora incomprensibilmente la drammatica mancanza di misure di contrasto alla povertà. I bonus spot promessi dal governo non stanno aiutando sostanzialmente le famiglie più povere che anzi si trovano sempre più sole. Mentre qualcuno propone addirittura di cancellare il reddito di cittadinanza l’Unione Europea promuove a pieni voti questa misura ma allo stesso tempo consiglia di aumentare fortemente la platea dei beneficiari, appunto per il problema che la Caritas metteva in luce già un anno fa. Il fatto è che in Italia tantissimi sono esclusi dal reddito di cittadinanza perché proprietari di piccoli immobili fatiscenti e non vendibili che gonfiano il loro ISEE e li tengono fuori da questa preziosa misura.