Reddito energetico, finalmente si può chiedere: €8500 sul conto subito e non paghi la bolletta

Per le famiglie italiane andare avanti sta diventando sempre più difficile soprattutto a causa delle bollette di luce e gas.

Infatti le bollette delle utenze energetiche stanno aumentando sempre più di prezzo a causa dell’inflazione ma anche a causa della guerra in Ucraina.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

Sono tante le famiglie italiane che hanno veramente difficoltà a far quadrare i conti e per i più poveri si annuncia una vera e propria bomba sociale.

Parte finalmente il Reddito energetico

Il reddito energetico è una buona idea per riuscire ad azzerare i costi delle bollette dell’energia elettrica delle famiglie italiane.

Pixabay

Infatti adesso arriva l’estate e di conseguenza le bollette del gas tenderanno a scendere perché non si usa più riscaldamento. Invece saranno le bollette dell’energia elettrica ad aumentare a causa dei condizionatori. Dunque il reddito energetico rappresenta proprio uno strumento per venire incontro alle famiglie che hanno più difficoltà consentendo loro addirittura di azzerare la bolletta dell’energia elettrica.

Un aiuto forte per le famiglie

L’idea del reddito energetico è stata avanzata dal Movimento 5 Stelle ma per un po’ di tempo questa misura ha fatto fatica a trovare concreta applicazione. Finalmente però le regioni si stanno muovendo e così si può chiedere il reddito energetico. Infatti adesso c’è chiarezza anche sulla cifra. Infatti parliamo di massimo €8500 che possono essere erogati ad ogni nucleo familiare che ne faccia richiesta. Dunque per ogni famiglia che voglia azzerare la propria bolletta ci saranno a disposizione €8500 per l’installazione di pannelli solari sulla propria casa. Infatti il reddito energetico funziona proprio così: le spese relative all’acquisto e all’installazione dei pannelli fotovoltaici sono sostenute dalla regione e non dalla famiglia. Quindi la famiglia si ritrova ad avere dei pannelli fotovoltaici che forniscono l’abitazione di energia elettrica e dunque azzera le bollette o le riduce di moltissimo. Ad essere partita con questa misura del reddito energetico è la regione Puglia.

Si azzerano le bollette per sempre

Ma a quanto pare anche altre regioni stanno per accodarsi. La Regione Puglia ha già reso il reddito energetico attivo dunque andando al sito della regione si può capire se il proprio nucleo familiare rientra tra quelli che possono beneficiare di questa importanti misura e richiederla. Il paletto messo per la richiesta del reddito energetico è quello di avere un ISEE entro i €20000. Dunque andando sull’apposito sito della Regione Puglia si potrà verificare se si rientra nei requisiti posti per il reddito energetico e scaricare la modulistica per fare richiesta. Una volta compilata debitamente la modulistica la si potrà inviare alla regione è così si beneficerà di questo contributo.