Come avere 2.500€ subito per i bisogni urgenti senza busta paga “una salvezza”

Questo momento è assai delicato per le famiglie. L’aumento del costo della vita, ma anche il Fisco sempre più pressante mettono tanti in difficoltà.

In Italia non c’è il salario minimo e non ci son misure di contrasto alla povertà, dunque una famiglia può facilmente trovarsi repentinamente di fronte ad un un bisogno imprevisto.

ANSA/MATTEO CORNER

Può dunque capitare di aver bisogno di un prestito, magari di un prestito piccolo ma urgente.

Come avere una piccola somma subito anche senza busta paga

In altri paesi europei, importanti misure di contrasto alla povertà, danno una mano concreta a chi sia in difficoltà.

Pixabay

In Italia invece abbiamo uno stato sociale che non aiuta chi è nel bisogno e quindi quando si abbiano dei problemi si deve cercare un prestito. Quando si cerca un prestito, ottenerlo può diventare facile in alcuni casi, ma molto difficile in altri. Ma come vedremo una piccola cifra può essere a disposizione di tutti. Ma sappiamo bene che ottenere un prestito può essere facile quando si ha la busta paga, ma diventa quasi impossibile se non si ha busta paga o la pensione. Il problema è che purtroppo proprio chi non ha la sicurezza della busta paga o della pensione subisce anche l’ingiustizia di non poter accedere neanche ad un prestito. Insomma una doppia fragilità.

Come avere il prestito facile

Per chi non ha la classica busta paga o pensione quando si rivolge ad una realtà dei prestiti purtroppo difficilmente avrà una somma in prestito. In questi casi più che rivolgersi ad una realtà del mondo dei prestiti che difficilmente erogherà la somma, conviene rivolgersi ad una di quelle realtà che si occupano di credito al consumo. Le aziende che erogano il credito al consumo di solito non creano difficoltà a chi non abbia la busta paga. Queste realtà erogano prestiti entro i €2500 anche rispondendo semplicemente ad un form online che non presuppone necessariamente la busta paga o la pensione.

Il credito al consumo

Dunque chi abbia bisogno di cifre più piccole in modo rapido e non possa purtroppo presentare la stabilità di una busta paga oppure di una pensione sicuramente avrà vita più facile rivolgendosi a chi eroga credito al consumo. Resta tuttavia aperto il problema di un paese che purtroppo non ha strumenti di contrasto alla povertà e che non aiuta in alcun modo chi si trova in condizioni di bisogno. Non è certo una novità di oggi che lo Stato Sociale italiano sia veramente poco amichevole nei confronti di chi sia in difficoltà.