Partito il Reddito energetico: non paghi più la bolletta e hai €8500 sul conto corrente subito

Il Reddito energetico è un’idea veramente valida per permettere alle famiglie di difendersi dalla forte inflazione, ma fino ad oggi i tempi erano stati un po’ troppo lunghi.

E’ stato il MoVimento 5 Stelle a proporre quest’idea per difendere gli italiani dal rincaro tremendo delle bollette sull’energia elettrica.

ANSA/ETTORE FERRARI

L’idea era stata salutata più o meno da tutti in maniera positiva ma dopo mesi di attesa ancora non si era visto nulla di concreto.

Come ottenerlo

Il reddito energetico è molto atteso dalle famiglie italiane perché consente di azzerare la bolletta dell’energia elettrica grazie all’installazione di pannelli solari a costo zero.

Pixabay

Dunque la famiglia ha una bella cifra per l’installazione dei pannelli solari e poi non paga più la bolletta. È chiaro che tante famiglie italiane lo attendevano con ansia. Ma dopo tanta attesa finalmente è partito. Infatti adesso c’è chiarezza anche sulla cifra che la famiglia riceve concretamente. Ma andiamo con ordine: le famiglie che richiederanno il reddito energetico avranno fino a €8500 da spendere nell’acquisto e nell’installazione dei pannelli solari sulla propria casa. Quindi l’istallazione risulterà completamente a costo zero così come anche l’acquisto.

Una bella cifra per dire addio alla bolletta

A quel punto l’energia generata dai pannelli solari fornirà l’abitazione di chi ha richiesto il reddito. La prima regione a partire con il reddito energetico è la Regione Puglia. Infatti andando sull’apposito sito della Regione Puglia si può capire tutto quello che riguarda l’erogazione del reddito energetico. Ma anche le altre regioni pare che si stiano muovendo per allinearsi presto. Come dicevamo andando sul sito della Regione Puglia si possono vedere i paletti necessari per poter rientrare nell’erogazione del reddito energetico. Innanzitutto bisogna essere con un ISEE entro i €20000 e poi ci sono altri requisiti richiesti dalla regione. Ma sostanzialmente quello più importante è proprio quello di avere un ISEE entro i €20000.

Ecco come chiederlo subito

Chi rientra in questa fascia potrà richiedere il reddito energetico e di conseguenza affrancarsi dalle bollette dell’energia elettrica. Sull’apposito sito della regione oltre i requisiti per richiedere il reddito energetico c’è anche tutta la modulistica da compilare. Una volta compilata la modulistica andrà inviata alla regione e a quel punto si potrà beneficiare della cifra erogata. Sia l’acquisto che l’installazione dei pannelli solari dovranno essere entro la cifra degli €8500 stabiliti dalla regione. Laddove si dovesse superare questa cifra ciò che avanza sarà a carico del cittadino. Tuttavia la cifra erogata dalla regione dovrebbe essere più che sufficiente per coprire tutte le spese del caso.