Allarme acque minerali: alto rischio batterio pericoloso, i marchi ritirati

Questo è un periodo decisamente poco felice per i consumatori italiani.

Non solo tutto aumenta di prezzo al supermercato ma si susseguono tutta una serie di ritiri alimentari.

EPA/DIVYAKANT SOLANKI/ANSA

Ma stavolta il ritiro alimentare è addirittura sull’acqua minerale e dunque è particolarmente importante capire cosa sta succedendo.

Allarme relativo all’acqua minerale

Negli scorsi mesi e nelle scorse settimane tanti alimenti prodotti da aziende anche molto famose sono stati ritirati dal mercato per ragioni sanitarie.

Pixabay

I casi dei prodotti Kinder-Ferrero e Buitoni hanno fatto molto discutere e hanno giustamente impensierito i consumatori. Quando un alimento viene ritirato dal mercato e perché c’è il rischio che metta a repentaglio la salute dei consumatori e se si tratta dell’acqua minerale chiaramente l’attenzione deve essere massima. Gli italiani infatti fanno un largo uso di acqua minerale in bottiglia. Non c’è una vera e propria ragione per questo amore degli italiani per l’acqua minerale in bottiglia. Infatti l’acqua minerale erogata dagli acquedotti è considerata di buona qualità e comprare l’acqua minerale in bottiglia significa soltanto fare una spesa inutile ma anche inquinare l’ambiente.

Ecco quale acqua è stata ritirata dal mercato

Tuttavia per tutta una serie di ragioni gli italiani amano molto l’acqua minerale e quando ci sono dei ritiri alimentari è importante e capire innanzitutto quali marchi sono coinvolti e poi a cosa si va incontro se la si è consumata. Il rischio riscontrato sull’acqua minerale ritirata è la presenza (possibile, non certa) di Staphylococcus aureus. Questo batterio può essere molto pericoloso per l’uomo. Se questo batterio entra contatto con l’organismo umano può dare sintomi come febbre, vomito, diarrea, eccetera. Dunque prima di precisare marchio e lotti è importante sottolineare che se si hanno in casa i lotti ritirati è importante riconsegnarli al supermercato e non berli.

I lotti coinvolti dal ritiro

Se si è bevuta l’acqua di questi lotti è fondamentale rivolgersi subito al medico per tutte le misure del caso. Ma vediamo acqua e lotti ritirati. E’ stato il Ministero della salute ad ordinare i richiami precauzionali dell’acqua minerale effervescente naturale “Claudia”. In particolare è stata richiamata quella venduta in bottigliette da 0,5 litri contraddistinta dal lotto L21191 e con data di scadenza 29/04/2023. Ma è stata richiamata anche quella venduta in bottiglie da 1,5 litri, stavolta il lotto è L21111 e la scadenza è il 21/04/2023. La presenza del microrganismo è solo sospetta, ma in questi casi se si ha il minimo dubbio è meglio rivolgersi al medico.