Nuovo Bonus INPS da €4800 sul conto subito: riservato solo alle donne anche senza figli

Un aiuto concreto riservato alle donne che stanno vivendo una situazione difficile e che può valere addirittura €4800.

Vediamo come funziona questo aiuto INPS di particolare valore economico e sociale.

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

In questo periodo storico l’incertezza economica regna sovrana perché i cittadini sono sempre più in difficoltà economica e l’inflazione fa aumentare i beni di prima necessità.

Come chiedere questo forte aiuto

Vediamo allora l’importanza di questo bonus dell’Inps riservato alle donne anche senza figli. L’INPS eroga questi €4800 nella forma di €400 mensili per un massimo di 12 mesi.

Pixabay

Si tratta dunque di un aiuto mensile che dura un anno e che mette sul conto della donna che riesce ad ottenere questo ausilio 400 euro ogni mese. Non c’è la necessità di avere figli a carico per ottenere questo ausilio che ha una ragion d’essere molto particolare. Questo aiuto dell’INPS, infatti, punta ad aiutare quelle donne che vivono una delle condizioni più brutte ma purtroppo anche piuttosto diffuse: quella della violenza. Infatti le donne vittime di violenza hanno a disposizione il cosiddetto reddito di libertà per avere €400 al mese per un anno.

400 euro al mese per ricominciare

La condizione della violenza sulle donne è una vera e propria piaga diffusissima nel nostro paese e ogni donna che sia vittima di violenza può rivolgersi ai centri antiviolenza. Proprio le donne che si rivolgono ai centri antiviolenza hanno diritto ad avere questi €400 al mese. La domanda andrà presentata al Comune che poi la sottoporrà all’INPS. Proprio accedendo alla propria area personale dell’INPS si potrà verificare lo stato della richiesta e si potrà sapere quando questa è stata finalmente accettata. Per poter ottenere il reddito di libertà e per poter e dunque ricominciare a farsi una vita è fondamentale essere sotto l’assistenza di uno dei centri antiviolenza.

Come presentare la domanda

I centri antiviolenza oltre ad offrire consigli e tutta una serie di aiuti pratici saranno anche il presupposto fondamentale per avere questi €4800 spalmati su 12 mesi. Si tratta di un aiuto molto importante per poter ricominciare a costruirsi una vita quando si è subito purtroppo un evento così brutto e drammatico. La richiesta al Comune va fatta utilizzando la modulistica dell’INPS, infatti sarà poi l’INPS ad erogare concretamente l’aiuto alla donna che sia stata vittima di violenza. Il Reddito di libertà rappresenta uno strumento molto prezioso, ma c’è chi lamenta lentezza nell’erogazione.