L’oro che hai in casa potrebbe presto dimezzarsi di valore: panico tra i risparmiatori

Sembra incredibile che in un momento così duro per l’economia mondiale l’oro sia a rischio eppure è così.

Secondo molti analisti il bene di rifugio per eccellenza rischia di avere un autentico crollo.

ANSA/TINO ROMANO

Può apparire davvero paradossale ma cerchiamo di capire che cosa sta succedendo. L’economia mondiale è a un passo dalla recessione.

Un grande paradosso

L’inflazione è altissima e quando l’inflazione è così alta l’oro dovrebbe brillare perché è un rifugio contro la perdita di valore della moneta.

Pixabay

In questo periodo l’inflazione rasenta il 10% ed è veramente ai massimi da decenni. Di conseguenza con un inflazione così alta l’oro dovrebbe essere estremamente forte e tonico. Ma ci sono anche altri motivi per i quali l’oro dovrebbe brillare in questo periodo. Infatti l’economia mondiale è in una situazione estremamente instabile e anche questo dovrebbe spingere gli investitori ad acquistare oro a piene mani. Dunque come sempre succede quando l’inflazione alta e l’economia è in pessime condizioni l’oro dovrebbe beneficiare dei forti acquisti dei risparmiatori.

Perché può crollare

Eppure molti analisti sottolineano che l’oro potrebbe avere un vero e proprio crollo. C’è addirittura che arriva a sostenere che potrebbe dimezzarsi di valore. Ma com’è possibile tutto ciò? Il fatto è che l’inflazione attualmente è veramente troppo alta. Le banche centrali sono costrette ad intervenire per cercare di limitare questa inflazione così forte. L’unico modo che hanno disposizione per limitare i danni dell’inflazione è proprio quello di aumentare i tassi. In questi anni le banche centrali hanno tenuto i tassi veramente troppo bassi e questo da un lato ha fatto riprendere l’economia durante il covid ma dall’altro ha favorito questa fortissima inflazione.

Fuga dall’oro

Ma adesso le banche centrali stanno aumentando i tassi e questo vuol dire una cosa molto importante. Con i tassi in aumento i bond emessi dai vari stati cominciano a diventare più appetibili perché cominciano a rendere notevolmente di più. Dunque tanti risparmiatori preferiranno sottoscrivere i buoni del tesoro statali che offrono rendimenti davvero più appetibili al posto dell’oro. Infatti l’oro è effettivamente un bene di rifugio ma può anche essere soggetto a fluttuazioni veramente capricciose. Dunque con l’aumento dei tassi i bond finiscono per fare una concorrenza forte all’oro che potrebbe addirittura avere un vero e proprio crollo.