Per i genitori con figli a carico €1000 sul conto subito, nuovo Bonus dal Governo, tetto ISEE

Le famiglie con figli stanno subendo con grande durezza l’attuale situazione economica.

I rincari sono sempre più forti e sono le famiglie con i figli a carico a subirli nel modo più pesante.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

Ma oltre i forti rincari dovuti all’inflazione sono anche gli stipendi da fame e la precarietà a rendere le famiglie con figli particolarmente esposte.

Una boccata d’aria da mille euro per i genitori

Si parla di salario minimo ma la verità è che la situazione dei giovani genitori italiani è caratterizzata da una precarietà e da una povertà veramente esasperanti.

Pixabay

Tuttavia arriva dal governo un nuovo bonus che mette nelle tasche dei genitori addirittura €1000. Si tratta di un bonus per i genitori che abbiano figli a carico compresi tra i 5 e i 18 anni. Dunque un aiuto concreto per i genitori italiani ed è il caso di capire meglio come funziona. Tantissime famiglie italiane ormai sono in serie difficoltà economiche e stanno chiedendo con sempre maggiore forza che si istituisca finalmente il reddito di base universale. Ma i tempi per l’approvazione del reddito di base universale sono lunghi e così questo bonus intanto può rappresentare una boccata di ossigeno.

Ecco come chiedere il Bonus

Quando si hanno figli le spese non finiscono mai. La salute, l’istruzione, un minimo di svago: le spese sono tantissime e per le famiglie riuscire a farvi fronte è veramente difficile. Questo bonus in particolare si concentra proprio sulle spese legate all’istruzione dei più piccoli. È un bonus fruibile come detrazione IRPEF al 19%. Recentemente l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che questo bonus può essere fruito come una detrazione IRPEF al 19% entro i €1000 da un singolo genitore ma può anche essere suddiviso tra tutti e due genitori. Ovviamente però il tetto per il nucleo familiare resta comunque fissato a €1000. Questo bonus ha un tetto ISEE di €36000.

Come beneficiare dei 1000 euro

Dunque sono tantissime le famiglie italiane che possono effettivamente chiederlo. Questo bonus va ad agevolare le spese relative all’educazione dei piccoli. Ma è un tipo particolare di educazione ad essere agevolato. Stiamo parlando dell’ educazione musicale. Grazie a questo bonus noto anche come bonus musica tutte le spese relative ai corsi di musica ai cori alle bande e persino al conservatorio possono essere portate in detrazione al 19%. Questo bonus è assolutamente compatibile con l’assegno unico e di conseguenza chi percepisce l’assegno unico può tranquillamente fruire di questo bonus. Infatti non è vero che l’assegno unico cancella tutti gli altri bonus per i figli e questo bonus musica che ha debuttato proprio quest’anno ne è la conferma.