€1800 sul conto subito per le neo mamme con ISEE basso: chiedilo subito

Un nuovo bonus da €1800 per aiutare le nuove mamme in condizioni di difficoltà economiche.

Un bonus giusto ed interessante che vale anche per l’adozione nazionale o internazionale.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

In questo periodo andare avanti per le famiglie è particolarmente complicato. L’inflazione, gli stipendi da fame e la precarietà mettono veramente in crisi gli italiani.

Un bonus di aiuto alla maternità

Di conseguenza gli aiuti alla maternità sono qualcosa di veramente giusto e l’importante. Vediamo come funziona questo bonus da €1800.

Pixabay

Tra l’altro la cosa interessante è che questo bonus può sommarsi all’indennità di maternità INPS. Tuttavia tante neo mamme non hanno i requisiti per accedere all’indennità di maternità INPS e di conseguenza possono rivolgersi a questo bonus comunale che arriva fino a €1800 a patto di avere un ISEE basso. Il bonus di €1800 per le neo mamme è riservato a quelle neo mamme che abbiano un basso reddito e che abbiano anche un figlio a carico entro i 6 anni per le adozioni nazionali o entro i 18 anni per le adozioni internazionali.

Come ottenerlo

Questo bonus fino a €1800 è un bonus comunale e di conseguenza spetta a tutte le donne disoccupate ma spetta anche alle donne occupate ma con un ISEE basso. È stata la circolare numero 27 del 18 febbraio 2022 a fissare i paletti per questo bonus comunale. Infatti per ricevere i €1800 le neo mamme devono avere un ISEE entro i 17747,58 euro. La cosa bella di questo bonus è che possono beneficiarne anche le mamme che non rientrano nei requisiti per avere i vari aiuti INPS erogati alla nascita del bimbo. Essendo un bonus comunale la richiesta andrà fatta al proprio comune di residenza. Bisognerà presentare il proprio ISEE, il proprio documento di riconoscimento e il proprio codice fiscale. La richiesta va fatta entro i 6 mesi dalla nascita o adozione o affidamento. Di solito ci vogliono massimo 45 giorni per l’erogazione del denaro.

Altri aiuti ed assegno unico

Questo bonus è compatibile con l’assegno unico e di conseguenza la fruizione di un aiuto non configge con la fruizione dell’altro. Ma non si placa la polemica per la scarsità degli aiuti in italia a sostegno della genitorialità. Infatti, diversamente da altri stati europei, l’Italia ha uno stato sociale molto avaro con i genitori e di conseguenza gli aiuti alla famiglia sono purtroppo molto scarsi.