Più soldi per il salario minimo obbligatorio: che effetto avrà sulle nostre pensioni

Il salario minio è la misura introdotta a livello europea che cerca di abbattere povertà e sfruttamento. Questo incide sulle buste paga e anche sulle pensioni.

Come accade per il Reddito di Cittadinanza, anche il salario minimo per legge è finito sul tavolo dello scontro della maggioranza di Governo.

ANSA, Roma, ALESSANDRO DI MEO

Circostanza aggravata dal fatto che in Europa è stato raggiunto un accordo un una direttiva e per cui ora si attenda una decisione del Parlamento italiano. A quel testo non è possibile presentare emendamenti, poi seguirà la ratifica del Consiglio Ue. Dopo, toccherà ai Paesi membri recepirla e applicarla.

Cosa dice l’Inps sulle pensioni

Ansa, Roma, Claudio Perri

A non saltare di gioia sono i pensionati italiani. Pasquale Tridico, il presidente dell’Inps, non si tira indietro: “È bene che tutti lo sappiano a salari bassi corrispondono, con il sistema contributivo, pensioni basse. Fissare una soglia sotto la quale le retribuzioni non possono scendere- – ha afferma ad una intervista a “la Repubblica” –  aiuta a far crescere l’importo delle pensioni future dei giovani, oltre a sostenere l’economia e a combattere le disuguaglianze. Se si interviene ora, e non a valle, si evita anche una futura ondata di richieste di pensioni di cittadinanza con un esborso importante per le finanze pubbliche”. Tridico, che di  professione fa l’economista, è stato anche uno degli studiosi che ha contribuito a spingere la proposta del Movimento 5S sull’argomento. Il cambio di rotta è avvenuto a livello europeo (tra Consiglio, Parlamento e Commissione Ue) ma “la questione quantomeno è diventata una priorità nell’agenda politica. Questo è positivo e dunque può essere una buona occasione. Il rischio che tuttavia venga persa c’è, non fosse altro perché la direttiva non pone, appunto, un obbligo di introdurre un salario minimo legale. Però inserisce dei criteri espliciti che per l’Italia possono tradursi per molti lavoratori in un incremento dei salari”, ha detto ancora.

Salario minimo, a chi è rivolto

Ansa, Bruxelles

Secondo alcuni giuristi ed economisti, in Italia ci sono 3 milioni di lavoratori poveri e sfruttati. Una situazione insostenibile ed è a cuore di una parte politica. “Questo – ha aggiunto il presidente – può realizzarsi o con l’introduzione del minimo legale, oppure attraverso il rafforzamento della contrattazione, oppure una combinazione delle due cose: decida la politica”. Per Tridico “si rispetterebbe bene lo spirito della direttiva europea rafforzando la contrattazione collettiva ma inserendo un fattore legislativo coerente con l’articolo 36 della Costituzione che parla di retribuzione dignitosa e proporzionale al lavoro svolto”.