Bonus videogiochi: arriva il rimborso fino al 40%, novità dal Governo

In questo periodo si fa un grandissimo parlare di bonus e la ragione non è così strana.

L’economia italiana sta vivendo un periodo durissimo.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

Famiglie ed aziende hanno veramente difficoltà ad andare avanti e così il Governo pensa a tutta una serie di aiuti e di bonus per aiutare sia i consumatori che le imprese.

Il Bonus Videogiochi

Prima il covid e poi l’inflazione hanno creato serie difficoltà all’economia italiana e così il Governo è sempre sotto pressione per varare nuovi aiuti che possano essere concretamente efficaci.

Pixabay

Il bonus videogiochi è un aiuto a quella grande industria italiana che ruota attorno ai videogiochi. Tramite il modello F24 le aziende del mondo dei videogiochi potranno godere di un di un credito di imposta. Il credito di imposta per le industrie dei videogiochi si basa su una norma datata novembre 2016. Il bonus videogiochi può essere anche fruito dalle aziende del mondo del cinema e in generale dell’audiovisivo. Questo credito di imposta istituito nel 2016 può oscillare tra il 15 e il 40% del costo globale per la produzione di film, serie tv ma anche videogiochi.

A chi spetta e come chiederlo

Il mondo dei videogiochi in Italia non è sicuramente sviluppato come in altri paesi eppure non bisogna assolutamente sottovalutare questa realtà. Infatti l’industria italiana dei videogiochi sta crescendo ad un ritmo davvero importante e questo bonus dimostra anche l’interesse del Governo nei confronti di un’industria che potrebbe valere sempre di più. Anche se l’industria dei videogiochi italiana ancora tanta strada da fare per rimettersi in pari con quelle straniere sicuramente ha tirato fuori dei titoli di grande importanza. I beneficiari del bonus videogiochi possono verificare l’effettivo ammontare del bonus accedendo al cassetto fiscale.

Un aiuto importante per un mondo in crescita

Dunque sul sito dell’agenzia delle entrate entrando nella propria area personale e accedendo al cassetto fiscale si potrà effettivamente vedere a quanto ammonta il bonus per la propria azienda. In particolare con decreto del 12 marzo 2021 è stato disciplinato in modo particolareggiato ciò che riguarda le erogazioni a favore proprio delle aziende del mondo dei videogiochi. Sicuramente questo bonus può essere un aiuto concreto di un’industria che merita di svilupparsi e di dire la sua nel panorama italiano ed internazionale. Questa particolare attenzione dell’esecutivo è salutata con grande soddisfazione dagli appassionati e dalla comunità videoludica.