Nuovo Bonus famiglie INPS da €400 sul conto subito, domanda entro il 20 giugno, serve ISEE

Arriva un nuovo Bonus dedicato alle famiglie con i figli a carico.

Questa volta ad erogarlo è l’INPS e vale €400. Vediamo come funziona questo bonus anche perché la data per richiederlo è piuttosto vicina.

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Questo bonus è riservato alle famiglie con i figli a carico. Infatti sono proprio le famiglie che hanno dei ragazzi a sostenere il peso maggiore in questa durissima spirale inflazionistica.

Un aiuto per le famiglie con figli

Tutto aumenta di prezzo e quando si hanno dei figli le spese sembrano non finire mai.

Pixabay

Per godere di questo bonus da €400 bisogna avere figli a carico nella fascia compresa tra i 3 e i 14 anni. Il bonus è erogato dall’INPS e teoricamente per richiederlo non serve presentare l’ISEE. Tuttavia per avere questo bonus bisogna rientrare in un’apposita graduatoria nella quale l’ISEE sarà un titolo di preferenza. Dunque al momento della presentazione della domanda del bonus dei €400 è sicuramente conveniente presentare il proprio ISEE. Questo bonus erogato nella forma di un aiuto da €100 alla settimana per 4 settimane al massimo. La domanda deve essere presentata entro il 20 Giugno ma sarà soltanto il 20 luglio che si saprà la graduatoria dei beneficiari del bonus.

Come ottenere il bonus

Questo bonus dell’Inps in particolare va ad agevolare le spese relative ai centri estivi e campus. Infatti questo bonus serve proprio ad alleggerire le spese che le famiglie sostengono d’estate quando inviano i ragazzi ai centri estivi. Questo bonus noto anche come bonus centri estivi va a coprire tutte le spese connesse al centro estivo. Quindi saranno coperte le spese alimentari così come quelle ludiche e ricreative ma anche le spese assicurative. In sostanza tutte le spese legate al centro estivo saranno agevolate nella misura massima di €100 per ogni settimana. Il 20 luglio sarà pubblicata sul sito dell’Inps la graduatoria e di conseguenza si potrà capire chi rientra nel bonus centri estivi e chi no. Il bonus è riservato ai dipendenti pubblici e di conseguenza una volta che il dipendente pubblico abbia capito di essere rientrato in graduatoria potrà inviare il figlio al centro estivo e poi progressivamente caricare sul sito dell’Inps fatture e ricevute relative alle spese sostenute.

Le cifre da ottenere

In virtù di ciò il beneficiario al bonus potrà avere un rimborso pari al massimo a €100 per ogni settimana di centro estivo per un massimo di 4 settimane. Questo bonus rappresenta sicuramente un aiuto per tante famiglie ma è importante sottolineare come la fragilità maggiore in questo periodo sia proprio a carico di quelle famiglie che non abbiano redditi o che abbiano redditi veramente troppo bassi. Davvero tante famiglie in Italia sono in questa situazione ed attendono aiuti sociali più corposi da parte dell’esecutivo.