Allarme carestia globale: ecco come Putin ci costringerà a cedere per fame

Lo storico Timothy Snyder ha le idee molto chiare su come Putin vuole vincere la guerra.

Il noto storico, professore all’università di Yale spiega come Putin possa facilmente far cedere l’Europa.

EPA/MIKHAIL METZEL/SPUTNIK/KREMLIN / POOL MANDATORY CREDIT/ANSA

Oggi l’Europa sembra in una posizione di forza nei confronti della Russia ma le cose non stanno esattamente così: cerchiamo di capire perché l’Europa rischia grosso.

Il terribile piano di Putin

Da quando è cominciata la guerra in Ucraina, l’Europa ha sempre cercato di rispondere duramente all’aggressione russa attraverso pacchetti di sanzioni.

Pixabay

Le sanzioni nei confronti della Russia sono state sempre più dure ed il paese rischia effettivamente il default. Eppure secondo il professore di Yale la Russia ha un’arma formidabile per costringere l’Europa a cedere. Infatti il blocco del grano imposto da Putin sta creando un allarme alimentare globale senza precedenti. Russia ed Ucraina esportano circa il 28% del grano mondiale e si possono ben considerare attori di primissimo piano nella produzione di tutto il grano che viene consumato nel mondo. Il duro blocco sul grano imposto da Putin sta letteralmente affamando l’Africa.

Fame e migrazioni di massa

I paesi del nordafrica ormai sono alla fame perché non riescono più a ricevere il grano fondamentale nella loro alimentazione. I numeri sono veramente impressionanti perché si stima che oltre 50 paesi soprattutto nordafricani non abbiano letteralmente di che mangiare. Secondo il professore di Yale che però non è l’unico a sostenere questa tesi, la carestia globale scatenata da Putin porterà inevitabilmente ondate migratorie senza precedenti dall’Africa e l’Europa sarà costretta a cedere. L’Europa è economicamente molto più forte della Russia ma le clamorose ondate migratorie che Putin sta indirettamente scatenando creeranno un tale disagio nei cittadini europei da costringere i governi dell’Unione Europea a lasciar perdere la contrapposizione con Mosca.

Un forte rischio per l’Europa

Secondo lo storico questo piano è destinato ad avere probabilmente successo perché la Russia è un paese autosufficiente dal punto di vista energetico ed alimentare ma l’Africa non lo è e la pressione migratoria fortissima imposta da questa mossa di Putin può mettere letteralmente l’Europa in ginocchio. Ma l’Europa ha strumenti per difendersi da tutto questo? In realtà non ce li ha perché l’Europa non produce assolutamente il grano necessario e sfamare l’Africa e di conseguenza se non si sblocca l’export di grano Russo ed ucraino la situazione in Africa e di conseguenza in Europa non potrà che precipitare. Uno scenario veramente catastrofico quello tracciato dal professore ma già Mario Draghi qualche giorno fa aveva lanciato un allarme simile.