Nuovo Bonus €1000 per famiglie con figli a carico 5-18 anni: divisibile tra genitori e compatibile con AU

Un nuovo bonus di €1000 promette di aiutare le famiglie italiane strette nella morsa dell’inflazione.

Come sappiamo sono proprio le famiglie con figli ad essere più duramente colpite dai rialzi e il Governo cerca di aiutarle con un nuovo aiuto fino ai €1000.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

La spirale inflazionistica si fa sempre più pesante. Per le famiglie con figli andare avanti è sempre più difficile perché le spese sono veramente tantissime.

Ecco come avere i 1000 euro

Quando si hanno figli a carico le spese non finiscono veramente mai ma questo aiuto di €1000 compatibile con l’assegno unico può essere effettivamente una mano.

Pixabay

Questo bonus è divisibile tra i genitori e questo è stato chiarito recentemente proprio dell’Agenzia delle Entrate. Infatti l’Agenzia delle Entrate ha sottolineato come il bonus dei €1000 sia fruibile come una detrazione IRPEF al 19%. Questa detrazione Irpef è fruibile sia da un solo genitore oppure ripartita tra i due genitori. Ovviamente se viene ripartita il tetto massimo da non superare per la famiglia restano comunque €1000. Questo bonus va ad agevolare le famiglie per una delle voci di spesa più pesanti in assoluto e vale a dire l’istruzione.

Un aiuto concreto per le famiglie

Infatti proprio l’istruzione è una spesa particolarmente forte per le famiglie italiane e di conseguenza il governo le agevola su questo fronte. Ma è un tipo particolare distruzione ad essere aiutato dal bonus e stiamo parlando dell’educazione musicale. Infatti questo bonus è noto anche come bonus musica e le famiglie che possono fruirne sono tutte quelle famiglie che abbiano figli a carico tra i 5 e i 18 anni. Infatti tutte le spese necessarie per i conservatori oppure anche per i cori o le bande o le scuole di musica possono essere portate in detrazione con questo bonus. Per fruire di questo bonus c’è un tetto ISEE fissato dall’attuale normativa a 35.000 euro.

Istruzione dei figli

Il bonus musica può agevolare tutte quelle spese che le famiglie fanno per offrire un educazione musicale ai propri figli. Ma è importante sottolineare la compatibilità assoluta del bonus musica con l’assegno unico. Infatti quando ha debuttato l’assegno unico si era diffusa la convinzione che questo strumento avrebbe fatto letteralmente piazza pulita di qualsiasi altro bonus erogato in aiuto delle famiglie con figli a carico. Ma ciò non è assolutamente vero. Difatti il bonus musica non confligge in alcun modo con l’erogazione dell’assegno unico e come detto prima può essere anche ripartito tra entrambi i genitori.