Putin taglia il gas all’Italia: per le famiglie stangata senza precedenti, cambia tutto in casa

Putin ha tagliato il gas all’Italia. In realtà sono tanti paesi europei che hanno visto le forniture di gas dalla Russia diminuire progressivamente e sensibilmente.

Il timore è che Putin voglia tagliare il gas sempre di più. La situazione per gli italiani può diventare veramente pesante.

ANSA

Vediamo perché. L’Europa ha risposto all’invasione dell’Ucraina con tutta una serie di pacchetti di sanzioni che hanno gravemente danneggiato l’economia guidata da Putin.

Il taglio del gas ha conseguenze pesanti

Putin a più riprese ha minacciato l’Europa sul fronte del gas. Infatti L’Europa è fortemente dipendente dal gas Russo.

Pixabay

Ma questa forte diminuzione del gas erogato tutta Europa e anche all’Italia purtroppo sta facendo impennare i costi del gas sui mercati internazionali. Questo significa che sulle prossime bollette di luce e gas potrebbe arrivare una vera stangata per gli italiani. Ma anche il governo potrebbe essere costretto a razionamenti e a spegnere le luci dei lampioni di notte. Ci sono due scenari possibili. Il primo prevede che il governo cominci ad emanare normative più stringenti. Quindi potrebbero partire razionamenti sulla luce e sul gas così come potrebbero partire delle direttive che spengono l’illuminazione pubblica già di sera.

Cosa cambia per gli italiani

La seconda possibilità è che i prezzi per le famiglie crescano talmente tanto che siano le stesse famiglie a ridurre drasticamente i consumi. Ma anche per le imprese può cambiare tutto perché il taglio della fornitura di gas significa grosse difficoltà a produrre e anche il rischio di blackout a catena. Il taglio del gas russo fino a questo momento era considerato dal governo come un rischio piuttosto ipotetico.

Putin sempre più aggressivo

Ma oggi Putin può contare su un’economia che soffre meno del previsto a causa delle sanzioni anche perché il suo paese sta resistendo piuttosto bene dal punto di vista economico, quindi evidentemente vuole spingere l’opinione pubblica occidentale a fare pressione sui suoi governi perché lascino perdere la questione dell’Ucraina. Infatti mettendo in difficoltà le famiglie e le imprese sul fronte delle forniture energetiche Putin punta proprio ad una forte pressione sui governi europei perché chiudano il discorso delle sanzioni. Inoltre Putin ci minaccia anche con la stretta sul grano che può rendere più difficoltoso per gli italiani reperire cibo e può scatenare forti ondate migratorie dall’Africa.