Banconote addio e bancomat obsoleti vanno in pensione: la multa di €30 per chi non si adegua

Il governo cambia tutto sul fronte del contante e del bancomat per rendere sempre più difficile l’evasione fiscale.

Gli italiani dovranno abituarsi alle nuove normative del governo per quanto concerne il denaro contante perché le sanzioni possono essere pesanti.

ANSA/US CARABINIERI

Vediamo perché Bancomat e danaro contante sono destinati a scomparire ed in che modo il governo sanziona con €30 chi non si aggiorna alle nuove normative.

Le nuove normative puntano ad eliminare contanti bancomat dalla vita della gente

Il governo non ama il bancomat e non ama il denaro contante perché sono gli strumenti grazie ai quali si può realizzare l’evasione fiscale.

Pixabay

Di conseguenza il governo punta alla progressiva eliminazione dei pagamenti in contanti ed anche del bancomat per sostituirli con i pagamenti digitali. Infatti i pagamenti digitali sono tracciabili e di conseguenza l’evasione fiscale è impossibile. Ma se tanti Italiani sono abituati ormai ai pagamenti digitali per molti altri la transizione può non essere semplice. Il governo per stimolare questa transizione adesso inizia punire i commercianti che ancora pretendono i pagamenti in contanti.

Le sanzioni per chi non si adegua

Sarà proprio dal primo luglio che i commercianti non potranno più chiedere il pagamento in contanti. Vediamo che cosa succede. Dal primo luglio i pagamenti in contanti saranno possibili ma il commerciante non li potrà più pretendere. Insomma se il cliente vuole pagare con carta o bancomat e il commerciante gli dice di no rischia una multa di €30. Ma oltre ai €30 di multa ci sarà un’ulteriore sanzione proporzionata al valore della merce che si doveva acquistare. In sostanza con questa mossa il governo vuole cominciare a fare abituare commercianti e clienti al danaro tracciabile e chi non si adegua comincia ad essere punito.

Le banche vogliono eliminare i bancomat

Ma sono anche le banche a voler eliminare i bancomat perché il loro mantenimento diventa troppo costoso. Insomma il denaro contante è ormai qualcosa di vecchio e sia le banche che il governo lo vogliono presto sostituire e gli Italiani devono abituarsi a questo. Sono tanti i bancomat ad essere stati già eliminati ed il procedimento continua. Addirittura in tanti comuni italiani più piccoli non c’è nemmeno un bancomat e questo nonostante le polemiche della gente. Quindi le banche sono davvero determinate a tagliare questa spesa in tempi rapidi.