€354 al mese: arriva l’assegno mensile per le donne, finalmente il regalo del Governo

In questo periodo per gli italiani la vita sta diventando molto difficile dal punto di vista economico ed un aiuto per le donne può essere veramente importante.

Questo assegno mensile da ben €354 è sicuramente un sostegno concreto. Vediamo di come beneficiare effettivamente di questo aiuto che arriva proprio in un momento di forte inflazione.

ANSA/US PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI

Si parla sempre di quanto le famiglie con figli a carico siano duramente provate dalla fortissima inflazione e ciò è sicuramente vero.

Finalmente un aiuto per le donne

Per le famiglie andare avanti è diventato veramente difficile. Ma una situazione spesso dimenticata è quella dei single con figli a carico.

Pixabay

Quando una donna è da sola e ha un figlio a carico spesso può trovarsi in condizione di forte disagio economico. Questo assegno mensile può essere qualcosa di prezioso ed è erogato dall’INPS. È L’Istituto nazionale di previdenza sociale ad erogare questo assegno mensile pensato proprio per le mamme in condizioni economiche precarie. Infatti l’INPS eroga questo assegno proprio a chi abbia un ISEE basso e sia diventato da poco mamma. Tuttavia le domande per ottenere questo assegno mensile vanno inviate al proprio Comune.

Come ottenere la cifra e come fare la domanda

Quindi è il Comune che si occupa di ricevere le domande per questo aiuto alle neo mamme ma poi le invia all’Istituto Nazionale di previdenza sociale. Questo assegno di maternità è erogato per 5 mesi e la cifra è quella vista prima. Dunque è necessario per avere questo assegno avere avuto un figlio da poco ma anche avere un ISEE che sia collocato entro i €17747. Per richiedere questo assegno mensile bisogna presentare la domanda al comune entro i sei mesi dalla nascita.

Tempi e modi per avere l’assegno mensile

Ma questo assegno mensile vale anche nel caso di adozioni e nel caso dell’adozione si può chiedere addirittura fino ai 6 anni di età del figlio adottivo. Quindi la legge non fa differenza tra figlio nato oppure adottato oppure avuto in preaffido. A fare la differenza è l’ISEE della donna che pone la domanda al comune. I tempi per cominciare a percepire i cinque mesi di aiuto sono di circa trenta giorni. Comunque si può verificare lo stato della pratica andando sul sito dell’INPS.