Gas metano gratis per alcuni cittadini: regalo delle multinazionali che estraggono in Italia

Una notizia clamorosa che farà decisamente piacere a tanti cittadini italiani.

È in arrivo una nuova bolletta che letteralmente non prevede il pagamento del gas.

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Infatti alcuni italiani potranno non pagare la componente gas della loro bolletta che così diminuirà di oltre il 50%.

Estrazione di petrolio in cambio di azzeramento pagamento gas

La cosa più bella è che non c’entrano niente i bonus dello Stato ma c’entrano dalle compagnie petrolifere che stanno estraendo petrolio in Italia.

Pixabay

In virtù di un particolare accordo proprio nelle zone dove si estrae il petrolio, la componente gas della bolletta viene ad essere completamente eliminata e di conseguenza i cittadini pagheranno soltanto tasse ed oneri di sistema e questo significa che la bolletta diventa meno della metà. Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo e chi beneficia di questo fortissimo aiuto. In questo periodo luce acqua e gas sono davvero pesanti per gli italiani ma sono in particolare luce e gas ad essere un’autentica stangata.

Un accordo che evita il pagamento del gas in bolletta

Tante famiglie sono realmente in difficoltà nel pagare le utenze perché l’inflazione sta facendo lievitare il costo delle bollette in una maniera marcata. In particolare poi, con la guerra in Ucraina energia e gas sono salite tantissimo di prezzo. Ma un accordo storico e senza precedenti consentirà ad alcuni cittadini italiani di non pagare la componente gas in bolletta. La componente gas nella bolletta del gas è ovviamente la componente più importante e di conseguenza questi fortunati cittadini d’ora in poi avranno delle bollette veramente leggere. Tutto questo sta accadendo in Basilicata. Infatti il governo regionale della Basilicata ha operato un taglio senza precedenti alle bollette grazie ad un accordo con le compagnie petrolifere.

Una rivoluzione per questi fortunati

È un qualcosa che non ha precedenti e dunque il caso di capire bene che cosa sta succedendo e se può succedere anche altrove. La regione Basilicata infatti ha stretto un accordo molto particolare con Eni e Shell. Le due grandi aziende petrolifere stanno estraendo petrolio nella regione ed in cambio i cittadini avranno questa forte riduzione sul gas. Di conseguenza i cittadini Lucani nella loro bolletta d’ora in poi pagheranno l’IVA le accise l’addizionale regionale e gli oneri di sistema. Ma sarà proprio il gas a non essere pagato. Fin dal 1990 in Basilicata queste due grandi aziende petrolifere stanno estraendo petrolio. Dunque la regione ha deciso di stringere un accordo in modo tale che anche i cittadini possano beneficiare di questa imponente estrazione petrolifera.