Bonus da €80: a luglio arriva a tante famiglie ma lo puoi ancora richiedere, regalo del Governo

In questo periodo la situazione economica per tantissime famiglie italiane è veramente dura e precaria.

Arriva quindi un nuovo aiuto da €80 che però può essere particolarmente utile perché ha un erogazione regolare.

ANSA

Il nuovo bonus €80 è arrivato a luglio a tantissime famiglie italiane per offrire un piccolo aiuto contro questa situazione economica così difficile.

Il Bonus da 80 euro lo si può ancora richiedere

Ma ciò non toglie che tante altre famiglie possano ancora riceverlo e beneficiarne.

Pixabay

Gli italiani hanno stipendi sempre più bassi e sempre più precari e proprio per questo si chiede con sempre maggiore rabbia il reddito di base universale. Ma la trattativa sul reddito di base universale purtroppo ha tempi molto lunghi e così intanto gli italiani possono godere di questo bonus da €80 pensato proprio per gli ISEE più bassi. Infatti questo bonus è la cosiddetta Carta Acquisti. La carta acquisti è una card gialla da non confondersi con quella del reddito di cittadinanza che viene erogata in particolari condizioni proprio ai nuclei familiari con gli ISEE più bassi.

Perché è utile questo aiuto dello Stato

La carta acquisti consente di fare gli acquisti più fondamentali, come ad esempio cibo e medicine. Dunque se questi sono i paletti relativamente agli acquisti che si possono fare con la carta acquisti è importante sottolineare come la card venga ricaricata di €80 ogni due mesi. Quindi ogni due mesi la famiglia che beneficia della carta acquisti potrà avere questa piccola cifra in più per gli acquisti più fondamentali.

E’ cumulabile con gli altri aiuti sociali

Avere la carta acquisti non confligge con la percezione di altri bonus sociali come ad esempio la pensione di cittadinanza oppure il reddito di cittadinanza o anche i buoni spesa. Questi aiuti per gli ISEE più bassi secondo l’attuale normativa sono cumulabili. La può richiedere chi abbia almeno 65 anni d’età o chi abbia un bambino con meno di 3 anni d’età. Ci sono anche dei paletti riguardo al reddito e sono quelli stabiliti dal decreto legge n. 112 del 2008.