€1000 sul conto subito: il Bonus caregiver è prezioso ma resta poco tempo per richiederlo

Le famiglie italiane hanno sempre più bisogno di aiuti e bonus per andare avanti.

Infatti a causa di stipendi da fame e di uno Stato Sociale assente, la forte inflazione sta mettendo veramente in difficoltà le famiglie.

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Ecco perché ogni bonus messo a disposizione va conosciuto e utilizzato se possibile. Questo bonus da €1000 messo a disposizione per i caregiver può essere una bellissima opportunità per un aiuto concreto ad una figura di capitale importanza quando si tratti di aiutare una persona affetta da disabilità.

Un bonus prezioso ed importante

Questo bonus è riconosciuto infatti proprio a coloro i quali si prendono cura di qualche persona diversamente abile titolare e quindi tutelata dalla legge 104.

Pixabay

Come sappiamo la legge 104 eroga tantissimi aiuti per la persona diversamente abile, ma spesso non c’è la stessa cura anche per il caregiver. Invece il caregiver familiare ha un ruolo importantissimo e senza di esso spesso l’assistenza alla persona diversamente abile sarebbe praticamente impossibile. La possibilità di avere questo bonus c’è invece per tutti coloro i quali presenteranno la domanda dal 21 giugno al 21 luglio. La domanda si può presentare online.

Come richiedere il bonus per chi si prende cura del prossimo

Infatti la Regione Puglia ha deciso di offrire un bonus di €1000 di natura straordinaria che può essere erogato a tutti i caregiver. Questo bonus può essere riconosciuto a chi si prende cura del coniuge ma anche vale per le unioni civili e le convivenze e vale anche per i familiari e affini. Per avere questo bonus è necessario che la persona di cui ci si prende cura non sia autosufficiente e che sia riconosciuto come invalido oppure che abbia un indennità di accompagnamento. Come detto la domanda va presentata solo e unicamente online e quindi per poter presentare la domanda c’è bisogno di avere la spid o altri sistemi di autenticazione simile. Oltre a questo è anche importante avere un ISEE valido, perché anche l’ISEE andrà caricato nel portale. Questi bonus saranno erogati fino alla fine dei fondi stanziati che ammontano a 6 milioni di euro.