Bonus da più di 500€ per i lavoratori meno retribuiti: è ufficiale il regalo giusto

In questo periodo le famiglie sono sempre alla ricerca di bonus per andare avanti. Ma desso arriva un bonus di oltre 500 euro che aiuta proprio i lavoratori meno pagati.

Il lavoro in italia è un vero dramma. E’ poco ma soprattutto è precario e sottopagato. Sono davvero tanti i lavoratori poveri.

ANSA/FABIO FRUSTACI

Proprio per questo il Ministro Orlando ha varato un nuovo bonus che va ad aiutare proprio i lavoratori più poveri e meno tutelati.

Il nuovo bonus da oltre 500 euro

In Italia i lavoratori poveri e saltuari sono veramente tanti. Infatti il lavoro e la povertà si intrecciano in un unico grande allarme sociale.

Pixabay

Il Ministro Orlano ha varato questo nuovo bonus pensando proprio ai lavoratori più fragili e più precari. Infatti questo bonus si andrà ad applicare proprio ai lavoratori del part time. Il part time in Italia coinvolge tantissimi lavoratori. E’ un modo del lavoro povero e che eroga cifre basse a vi chi è impiegato. Ma questo bonus di 550 euro riguarda proprio chi lavora nel part time. Il Ministro Orlando ha detto che questo sarà un bonus importante e vediamo come richiederlo.

Come chiedere il Bonus per il Part time

Il part time dovrebbe essere un lavoretto che si fa per integrarne un altro ma spesso in realtà e l’unico lavoro per tanti. Sono proprio coloro i quali nel 2021 hanno svolto il part time ciclico verticale a poter chiedere il Bonus da 550 euro. Questo part time dunque offre la possibilità di accedere al bonus. Tuttavia per poterlo chiedere c’è bisogno di altri requisiti. Durante il periodo del part time ciclico verticale il lavoratore non deve aver avuto altri introiti oppure il reddito di cittadinanza.

Come ottenere la cifra promessa

Quindi il Bonus si ha se durante il 2021 si è svolto il lavoro part time ciclico verticale senza vere alcun altro tipo di entrata o di aiuto. Invece si possono aver avuto sussidi o aiuti legati al’invalidità e questo non confligge col bonus. Per poterlo richiedere c’è bisogno del decreto attuativo che ancora non è stato emanato. Non appena il decreto attuativo sarà pronto i lavoratori potranno effettivamente chiederlo.