Bonus €80 di agosto per le famiglie: un piccolo aiuto importante da chiedere subito, la domanda per il regalo

In questo momento di forte crisi e di aumento continuo del costo della vita le famiglie italiane sono alla ricerca di bonus per riuscire a far quadrare i conti.

Questo 2022 avrebbe dovuto essere l’anno della ripresa economica per l’Italia ma invece è stato l’anno in cui i prezzi sono aumentati a dismisura.

ANSA/ Paolo Giandotti – Ufficio Stampa per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica

Le famiglie italiane che non riescono più ad andare avanti ormai sono tantissime e i bonus del governo sembrano non bastare mai.

80 euro ad agosto: l’aiuto importante

Vediamo questo nuovo aiuto di €80 di agosto che può essere un concreto ausilio per tante famiglie.

Pixabay

Le famiglie con figli oggi possono chiedere l’assegno unico universale ma l’assegno unico universale non è assolutamente l’unico aiuto che la famiglia può chiedere. Se è vero che l’assegno unico universale eroga una cifra proporzionale al numero dei figli e anche all’isee, è vero anche che è cumulabile con altri aiuti. Sono soprattutto le famiglie con ISEE basso a soffrire maggiormente per questa situazione economica e ad avere maggiore bisogno di aiuti da parte dello stato. Infatti proprio le famiglie con ISEE basso potranno beneficiare di questi 80 euro. €80 non sono certamente una grande cifra ma possono essere un piccolo aiuto per andare avanti in un momento difficile.

Come richiedere questo aiuto ed a cosa è cumulabile

Questi soldi sono erogati tramite lo strumento della carta acquisti. La carta acquisti è una card gialla che può apparire simile a quella del reddito di cittadinanza. Tuttavia la misura della carta acquisti è molto diversa da quella del reddito grillino. Infatti la carta acquisti viene ricaricata di €80 ogni due mesi e serve ad acquistare i beni di prima necessità. A poter richiedere la carta acquisti sono le famiglie con ISEE basso che abbiano un bimbo entro i 3 anni di vita oppure anche gli anziani.

Cumulabile con altri aiuti sociali

Con la carta acquisti si possono acquistare i beni di prima necessità ma è importante sottolineare che la carta acquisti è cumulabile con l’altro aiuto sociale per gli ISEE i bassi. Infatti questo strumento contro la povertà si può sommare anche al cosiddetto buono spesa messo a disposizione dai comuni. Tuttavia mentre la carta acquisti è una misura nazionale e quindi i suoi requisiti sono unici per tutto il paese i buoni spesa sono erogati dai comuni e pertanto ogni comune fissa di tetti ISEE per poterli richiedere e fissa anche le cifre. Sia la carta acquisti che i buoni spesa sono pensati per gli acquisti fondamentali e quindi grazie a questi aiuti sociali si potranno acquistare sia il cibo che i medicinali che gli altri generi di prima necessità fondamentali per andare avanti.