Non si pagherà più il biglietto dei mezzi pubblici: il bonus diventa ufficiale, ultimo regalo del Governo

Questo decreto aiuti bis di agosto è stato molto deludente perché il bonus 200 euro non tornerà.

Ma arrivano novità positive per quanto riguarda i pendolari perché diventa ufficiale il bonus per i mezzi pubblici.

ANSA/FABIO FRUSTACI

Come sappiamo le famiglie italiane sono duramente colpite dalla crisi e di conseguenza hanno bisogno estremo di bonus ed aiuti per andare avanti.

Un bonus prezioso per tutti quelli che usano i mezzi pubblici

Questo bonus per i mezzi pubblici diventa sicuramente prezioso e cerchiamo di capire come funziona.

Pixabay

Gli italiani sono rimasti molto delusi dal decreto di aiuti bis di agosto perché si aspettavano corpose proroghe per il bonus 200 euro e invece non si sarà proprio niente. Tuttavia il Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini insieme al ministro del lavoro Andrea Orlando hanno finalmente parlato di questo bonus per la mobilità. Si tratta di un aiuto molto concreto sia per gli studenti che per i lavoratori ma anche per i pensionati.

Ecco come funziona e come averlo

Sono tantissimi gli italiani che utilizzano il trasporto pubblico e proprio per loro arriva questo bonus che può azzerare il costo degli abbonamenti. Questa misura costerà allo stato 79 milioni di euro. Quindi questo è il budget messo a disposizione per questo bonus. Il Ministro Giovannini ha confermato che questo bonus andrà ad agevolare circa un milione di abbonamenti. Vediamo come richiederlo. Tutte le famiglie che nell’arco del 2021 non hanno superato i 35 mila euro di reddito potranno effettivamente avere accesso a questo bonus. La domanda va fatta entro il prossimo 31 dicembre sul sito apposito dedicato proprio al bonus trasporti.

Come fare domanda per avere questo aiuto

Bisognerà autenticarsi tramite Spid o carta d’identità elettronica. Questo bonus per i trasporti è molto prezioso perché copre sia gli abbonamenti annuali ma anche quelli mensili. Potranno essere agevolati gli abbonamenti degli autobus così come della metropolitana. Ma la cosa più importante è che questo bonus copre anche i pullman extraurbani e addirittura il trasporto ferroviario regionale e persino quello nazionale. Questo bonus ha un limite massimo di 60 euro. Per avere il bonus anzi per poterlo concretamente spendere nella forma di uno sconto bisognerà presentarlo nella biglietteria apposita. Si tratta di un aiuto contro il carovita che i due ministri sperano che si possa rendere addirittura strutturale nell’arco del 2023.