Bonus da 200€ arricchito a 458,3€: clamorosa gioia per regalo ufficiale agosto, più che raddoppio

In questo periodo il tema caldissimo è quello dei bonus e del decreto aiuti bis di agosto. Vediamo che succede.

Le famiglie italiane sono stangate dal carovita. Gli stipendi sono bassi e precari e le famiglie pagano ogni genere di consumo sempre più caro.

ANSA

Ma adesso il bonus da 200 euro viene più che raddoppiato e gli italiani festeggiano, ma vediamo di capire che succede.

Decreto aiuti bis di agosto

Con il decreto aiuti bis di agosto il governo dovrebbe mettere sul piatto tante gradite novità. Si va dalla proroga del taglio sulle accise a quella sul bonus bollette.

Pixabay

Come sappiamo le bollette e la benzina sono una dura stangata per le famiglie italiane e chiaramente il governo vuole offrire un sostegno. Probabilmente è l’ultimo sostegno che riuscirà ad offrire perchè a settembre il Governo Draghi lascerà il posto al nuovo governo di centrodestra. Tanti gli aiuti, ma prima di vedere il raddoppio del bonus vediamo le novità ricche su stipendi e pensioni.

Stipendi, pensioni e raddoppio del bonus

Su stipendi e pensioni il Governo ha deciso di fare le cose in grande. Gli stipendi saranno aumentati fino alla fine dell’anno e le pensioni saranno aumentate fin dall’autunno. vediamo come. Lo strumento scelto dal governo è quello della decontribuzione. In realtà la decontribuzione era già attiva sulle buste paga ma ora viene rinforzata. Con questo potenziamento della decontribuzione l’aumento totale per una busta paga da 2500 euro al mese è di 184 euro al mese complessivi. Se la busta paga è di 2000 euro l’aumento è di 144 e così via. Ma anche i pensionati festeggiano.

Raddoppio bonus e pensioni

Infatti le pensioni all’inizio di ogni anno vengono aggiornate all’inflazione. L’aggiornamento o perequazione dell’inizio del 2023 sarà ricco perchè l’inflazione è alta. Ma il governo ha deciso di anticipare i soldi della perequazione di gennaio già all’autunno: decisamente una notizia positiva. Ma veniamo alla stangata dei carburanti. Il Bonus benzina da 200€ ora raddoppia, anzi più che raddoppia. E’ stata una recente circolare a sottolineare che il bonus da 200€ concesso dal datore di lavoro può più che raddoppiare per il dipendente. Tutta la cifra erogata dal datore di lavoro al dipendente come bonus benzina sarà sempre non considerata reddito e non tassata.