Italiani derubati sul conto corrente da truffe, inflazione e banche: come difendersi dalle stangate

Le stangate sui conti correnti degli italiani si moltiplicano.

Purtroppo sono stangate pesanti che provengono da situazioni molto diverse ed è il caso decisamente di comprenderle meglio.

Pixabay

La prima e più pesante stangata sul conto corrente viene proprio dall’inflazione. Infatti l’inflazione in Italia è arrivata all’8%. Questo significa che 10 mila euro tenuti su un conto corrente in soli 12 mesi hanno perso 800 euro di valore reale.

Inflazione e truffe

Erano decenni che l’inflazione non era così alta nel nostro paese e per i risparmi degli italiani è una stangata terribile.

Pixabay

Ma la seconda delle tante stangate sul conto corrente degli italiani arriva proprio dall’imposta di bollo. Infatti l’imposta di bollo è una tassa che si paga ogni volta che la giacenza sul conto corrente supera i 5.000€. Per i privati costa poco meno di 40 euro all’anno mentre per le aziende è di 100 euro. Ma negli ultimi 12 mesi sono proprio i costi di gestione del conto corrente ad essere aumentati tanto. Se è vero che le banche online consentono di risparmiare qualcosa è anche vero che anche i costi di gestione di queste banche tutte digitali sono aumentati. Inoltre ha stangare i conti correnti degli italiani ci pensano anche i truffatori. Infatti si stanno moltiplicando le truffe ai danni dei correntisti italiani.

Frodi e tasse

Si tratta nella maggior parte dei casi di truffe molto ben fatte che arrivano proprio via email. Nell’email truffaldina che sembra proprio mandata dalla propria banca si fa riferimento a pratiche che bisogna fare urgentemente per mettere al sicuro il conto. Oppure si parla di normative giuridiche alle quali ottemperare. Insomma queste email sembrano proprio provenire dalla propria banca e chi le riceve è spinto a quella che viene definita una call to action. Quindi è spinto a compiere un’azione specifica che poi è proprio quella desiderata dei truffatori.

Come evitare le truffe

Cliccando sul link contenuto nella email si verrà portati verso un sito che apparentemente è quello della propria banca ma in realtà è una piattaforma truffaldina in grado di carpire i dati dell’utente. Facendo questo i truffatori avranno un buon gioco a capire i dati di accesso al conto corrente e ad accedervi. E’ molto importante non cadere in queste truffe e se si ricevono email del genere è importante non crederci ed eliminarle subito. Ma truffe si stanno evidenziando anche al Bancomat. Infatti è proprio al bancomat che tanti Italiani purtroppo cadono vittima dei truffatori grazie al microcamere nascoste negli sportelli automatici.