Cambiamento climatico e recessione colpiranno al cuore l’economia italiana

Due gravissime minacce pesano sull’economia italiana e sarà il prossimo governo di centrodestra a doverle gestire.

Come sappiamo in autunno ci saranno le elezioni e quasi sicuramente vincerà il governo di centrodestra.

Pixabay

Il premier più probabile allo stato attuale è Giorgia Meloni che presiede il partito che i sondaggi danno come largamente favorito.

Cambiamento climatico e recessione: povertà

Il nuovo governo di centro-destra si troverà ad affrontare tante gravissime emergenze.

Pixabay

L’emergenza più grave è sicuramente quella della povertà dilagante in Italia. Infatti in Italia i poveri sono triplicati dal 2005 a oggi e addirittura una famiglia su 12 vive in povertà assoluta. Quindi questa è sicuramente la prima emergenza che il governo dovrà affrontare. Tra l’altro il governo quasi sicuramente eliminerà il reddito di cittadinanza e quindi la situazione della povertà non potrà che aggravarsi. Ma ci sono altre due minacce che sono una grandissima incognita per il nostro paese.

Difficile produrre cibo

La prima è quella del cambiamento climatico. Fino agli anni passati il cambiamento climatico era considerato quasi una questione accademica alla quale alcuni credevano e altri no. Tuttavia oggi ci rendiamo conto che coltivare la terra e allevare gli animali Ormai è diventato difficilissimo. In Italia così come anche negli altri paesi del mondo la forte siccità non soltanto rende difficile la coltivazione ma rende difficile anche procurarsi il cibo per gli animali e le sementi per le colture. Il cambiamento climatico rende il cibo sempre più caro e così per le famiglie italiane fare la spesa diventa sempre più difficile. Ovviamente anche la speculazione e la guerra in Ucraina stanno facendo salire i costi alimentari e questo rafforza il dramma dell’inflazione.

La recessione in arrivo

Ma un’altra emergenza che il governo prossimo dovrà affrontare è proprio quella della recessione economica. La recessione economica ormai è giudicata come fortemente probabile in tutto il mondo e questo significa che per l’economia italiana così come per l’economia degli altri paesi arriverà una stangata durissima. Se arriverà la forte recessione economica ci sarà un picco di disoccupazione che andrà a peggiorare ulteriormente il problema della povertà diffusa. Insomma per il prossimo governo di centrodestra si saranno veramente tante difficoltà da affrontare e il governo dovrà chiarire se le proposte che sta facendo attualmente saranno poi adatte agli scenari in divenire. Sicuramente la presenza contemporaneamente di inflazione e recessione è un vero dramma per l’economia del nostro paese.