Flat Tax, perché le promesse posso trasformarsi in una cattiva sorpresa

Il Centrodestra è tornato all’attacco e vuole la Flat Tax. Tuttavia, le promesse possono trasformarsi in una cattiva sorpresa

Con l’arrivo delle elezioni, ormai imminenti, i vari partiti politici e le coalizioni in campo stanno mettendo sul tavolo le loro proposte per il Paese. La campagna elettorale, infatti, è iniziata ormai da qualche settimana e i leader devi vari partiti e delle numerose alleanze hanno iniziato a fare le loro proposte.

(Ansa)

Se il Centrosinistra è ancora alle prese con problemi interni di alleanze e accordi, il Centrodestra ha già iniziato a fare alcune proposte. Così come le scorse elezioni del 2018, infatti, il Centrodestra ha deciso di insistere sulla flat tax. Tuttavia, le promesse possono trasformarsi in una cattiva sorpresa, soprattutto se non è chiaro dove troveranno le coperture finanziarie.

Centrodestra e flat tax. Non è ancora chiaro dove troveranno le coperture

Il centro destra sembra essere partito con una marcia in più e, almeno secondo gli ultimi sondaggi, appare essere favorita per una vittoria schiacciante. La colazione formata da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia, infatti, è pronta ad affrontare le elezioni e sta già facendo le prime proposte.

Tra i temi più cari al Centrodestra, vi è ovviamente quello fiscale. l’intenzione dei partiti in coalizione è quello di ridurre le tasse e introdurre la cosiddetta “flat tax”. Questo è un sistema che prevede un’aliquota unica, appunto, “piatta”. Tutti i redditi verrebbero tassati quindi con la medesima percentuale.

Tuttavia, all’interno del Centrodestra non vi è un’idea unica di flat tax. Per Matteo Salvini, leader della Lega, la proposta dovrebbe essere quella di una flat tax al 15%, mentre per Berlusconi al 23%. Per quanto riguarda Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia vorrebbe proporre una flat tax incrementale, la quale aumenterebbe in base ai redditi dichiarati.

(Ansa)

Nonostante i leader del centrodestra stiano promettendo la loro idea di flat tax, a destare preoccupazione è la mancanza di indicazioni relative alle coperture finanziarie. Ciò vuol dire che, ad oggi, non si è ancora capito come coprire il costo di tale misura. Un indice di incertezza per i mercati, i quali osservano con molta attenzione.

Sarà compito del centrodestra, dunque, indicare con precisione quelle che sono le coperture utili al finanziamento della flat tax. Ciò darebbe maggiore credibilità ad una politica che negli anni viene ascoltata sempre meno.