Modello 730, perché potresti perdere 600 euro

Non tutti sanno che esiste un errore comune nel modello 730 che potrebbe farti perdere 600 euro. Ecco di che cosa stiamo parlando

Il momento dell’anno in cui dobbiamo fare la dichiarazione dei redditi è sempre particolarmente complesso e impegnativo. È proprio questo il momento in cui, infatti, dobbiamo rimanere concentrati e cercare di non commettere errori che potrebbero minare le nostre finanze.

(Ansa)

Non tutti, infatti, sanno che esiste un errore comune nel modello 730 che potrebbe farti perdere 600 euro. Si tratta di un errore a cui è importante fare attenzione e da non sottovalutare. Ecco come fare per non perdere i tuoi soldi.

Modello 730: ecco perché potresti perdere 600 euro

Ogni anno i lavoratori devono presentare la dichiarazione dei redditi attraverso la compilazione del modello 730. Attraverso questo documento, infatti, i contribuenti dichiarano quali sono stati i propri guadagni durante l’anno fiscale. Tuttavia, non tutti sanno che esiste un errore comune nella compilazione del modello 730 che potrebbe farti perdere 600 euro. Ecco di che cosa stiamo parlando.

Nel momento in cui il contribuente si accinge ad iniziare la procedura per la compilazione del modello 730 per la relativa dichiarazione dei redditi, dovrà prestare attenzione ad alcune cose. Esiste, infatti, un errore piuttosto comune che potrebbe far perdere, a chi lo commette, molti soldi.

L’errore ha a che fare con le spese per l’asilo nido. I genitori che hanno a carico figli al di sotto dei 3 anni dovranno fare molta attenzione al momento della dichiarazione dei redditi. i genitori hanno infatti diritto a una detrazione Irpef del 19% relative alle spese sostenute per quanto riguarda l’asilo nido. La detrazione dovrà essere applicata nel momento in cui si va a compilare la dichiarazione dei redditi e il modello 730.

(Ansa)

La soglia massima di spesa prevista ammonta a 632€. Non è prevista la compatibilità della detrazione con il bonus asilo nido. Per questo motivo, l’errore comune che moltissimi commettono durante la dichiarazione dei redditi e pensare che la detrazione Irpef al 19% sia compatibile con il bonus asilo nido.

Inoltre, è importante ricordare che, per quelle spese fatte con denaro contante non possono essere coperte dalla detrazione. Per ottenere lo sconto, infatti, i pagamenti dovranno essere erogati con metodi tracciabili, come bancomat e carte di credito.