Ok a nuovo bonus casa al 75%: le famiglie festeggiano (paghi solo 25%) scadenza 31/12

Il mondo dei bonus casa è in fermento ma c’è un bonus al 75% che sicuramente può aiutare concretamente tante famiglie italiane.

Come sappiamo tutto il comparto dei bonus casa è attraversato da novità clamorose e anche da smentite e problemi.

ANSA

Eppure i bonus casa sono molto importanti tanto per le famiglie quanto per il settore dell’edilizia. Infatti proprio i bonus casa garantiscono la sopravvivenza dell’importante settore dell’edilizia e garantiscono alle famiglie tanto risparmio quando si tratta delle spese per il proprio immobile.

Un bonus ricco da sfruttare subito

Un bonus del 75 per cento è sicuramente un’opportunità importantissima che le famiglie non possono lasciarsi sfuggire anche perché questo bonus immobiliare riguarda proprio tutte quelle ristrutturazioni portate a termine entro il 31 dicembre 2022. Quindi si tratta di un bonus che si può sfruttare nell’arco di quest’anno e che per le famiglie è assolutamente importante utilizzare e richiedere nei tempi giusti. Si tratta di uno dei bonus casa più etici perché a beneficiarne sono proprio le spese per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Infatti tutte le spese per eliminare qualsiasi tipo di barriera architettonica effettuata entro il 31 dicembre del 2022 possono beneficiare addirittura del 75 per cento di sconto.

Come funziona il Bonus

Questo sconto si potrà chiedere come detrazione IRPEF ma anche come cessione del credito o sconto in fattura.

ANSA

In sostanza qualsiasi lavoro fatto per l’eliminazione delle barriere architettoniche costerà soltanto il 25 per cento perché il restante 75 per cento sarà a carico dello Stato. Anche se questo bonus è focalizzato sull’eliminazione delle barriere architettoniche non c’è bisogno di produrre una certificazione di disabilità legata alla legge 104. Quindi sebbene questo bonus sia sicuramente etico e sia sicuramente fatto per rendere la vita più semplice alle persone diversamente abili non richiede effettivamente una certificazione valida ai fini della legge 104 per poter essere accettato.

Facile da richiedere ma i problemi non mancano

Resta però fondamentale il fatto che possono essere agevolati soltanto i lavori fatti nell’arco del 2022. Questo bonus si distingue rispetto agli altri per la sua natura prettamente etica. Ma il mondo dei bonus l’anno prossimo potrebbe anche terminare. Infatti l’Unione Europea potrebbe chiedere vincoli di spesa sempre più stretti al nostro paese.