Bollo auto: gioia sconto 20%, non serve SPID o ISEE, ma sequestro auto se salti la (nuova) scadenza

Il bollo auto è una delle tasse più odiate dagli italiani ed è una vera stangata.

Gli italiani sono sempre stati fortemente ostili a questa tassa sulla proprietà dell’automobile, ma da quando è arrivata la forte inflazione sicuramente pagare questa tassa è diventato ancora più odioso.

ANSA

Tuttavia ci sono novità sia negative che positive sul bollo dell’auto ed è importante conoscerle.

Stangata sequestro auto e sanzioni

Infatti se sul bollo dell’auto arriva uno sconto del 20% facile da chiedere, sempre sulla stessa tassa arriva addirittura il rischio del sequestro dell’automobile e bisogna stare particolarmente attenti.

Pixabay

Quando c’era il lockdown i termini per pagare il bollo auto erano diventati molto comodi. Tuttavia adesso i termini sono tornati quelli consueti. Quindi il bollo auto si deve pagare tassativamente entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione. Quindi la scadenza del bollo auto non è uguale per tutti ma cambia per ogni veicolo in base al mese dell’immatricolazione. Non bisogna assolutamente sottovalutare la scadenza di questa tassa. Infatti le sanzioni possono essere molto pesanti.

Quando arriva il sequestro

Ma come vedremo c’è anche la possibilità di evitare queste sanzioni e di avere addirittura uno sconto sul bollo pari al 20%. Il ritardo sul bollo dell’auto ha conseguenze proporzionali ai tempi del ritardo stesso. Se la dimenticanza è di poche settimane o di pochi mesi la sanzione sarà piuttosto bassa. Tuttavia la sanzione per il mancato pagamento del bollo automobilistico aumenta proporzionalmente al tempo. Infatti entro il quattordicesimo giorno c’è una sanzione dello 0,1%, per ogni giorno di ritardo. Se si superano i 15 giorni di ritardo la sanzione sarà del 10%. Se il ritardo si protrae per più di un anno la sanzione sarà di oltre il 30%. Quindi sostanzialmente la sanzione è proporzionale ai tempi ma se si arriva a 3 anni di mancato pagamento del bollo, allora le conseguenze saranno pesantissime.

Sconto facile del 20%

L’Agenzia delle Entrate notificherà al cittadino una notifica di avvio del procedimento. Se il cittadino non si mette in regola nell’arco dei 30 giorni il veicolo sarà cancellato dal Pra e saranno ritirati il libretto di circolazione e la targa. Questo significa che se si viene sorpresi alla guida del veicolo ci sarebbe l’immediato sequestro del veicolo stesso. Tuttavia sul bollo dell’auto oggi c’è anche la possibilità di risparmiare addirittura il 20%. Infatti in molte regioni italiane se si paga con domiciliazione sul conto corrente si avrà il doppio vantaggio di non dimenticare la data del pagamento del bollo e di avere anche uno sconto del 20%.