Bonus Mobili (estate – autunno): €5000 subito sul conto, gara famiglie, scade il 31 dicembre

Bisogna sbrigarsi per quello che riguarda il bonus mobili perché scade il 31 dicembre 2022 e poi non ci sarà più la possibilità di avere ben 5.000 euro per comprare mobili ed elettrodomestici.

Il bonus mobili è sicuramente uno di quelli più ricchi ma anche più richiesti dagli italiani.

ANSA

Si tratta di un bonus estremamente utile ma finisce proprio alla fine dell’anno. Infatti dal 2023 il bonus mobili non finirà del tutto ma da 5.000 euro scende a 2.500 euro.

Un bonus ricco ed utile

Questo significa che per beneficiare del bonus mobili bisogna assolutamente fare tutto entro la fine dell’anno.

Pixabay

Il bonus mobili va a coprire le spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici fino a 10.000 euro. Entro i 10.000 euro il rimborso è addirittura del 50%. Questo vuol dire che fino a 10.000 euro si potranno avere 5.000 euro di rimborso. Il bonus mobili è sicuramente un’occasione ghiotta per le famiglie italiane e tante l’hanno già sfruttato. Tuttavia per chi non l’avesse fatto bisogna sempre ricordare che dal 31 dicembre cambia tutto e il bonus si dimezza. Il bonus rende agevolabili tutte le spese sostenute dal primo gennaio al 31 dicembre 2022. E il limite massimo è proprio di 10.000 euro.

Come sfruttare il bonus e cosa cambia dal prossimo anno

Per quanto riguarda le spese dal primo gennaio 2023 al 31 dicembre 2024 l’importo massimo che si potrà avere sarà di soli 2.500€. Il bonus viene fruito come una detrazione d’imposta spalmata in 10 anni. Quindi i 5.000€ saranno delle detrazioni d’imposta che dureranno 10 anni e saranno tutte uguali. Si era anche provato a trasformare il bonus mobili in uno di quei tanti bonus che consentono anche cessione del credito e sconto e fattura ma questo non è stato poi possibile. Con questo bonus si potranno comprare tutti i mobili che si vogliono ma anche i grandi elettrodomestici.

Come ottenerlo

Se sui mobili non ci sono particolari limitazioni per quanto riguarda i grandi elettrodomestici invece devono avere una determinata classe energetica in modo tale da rendere la casa più ecologica. Dunque per quanto riguarda il bonus non ci sono paletti particolari salvo quello della classe energetica degli elettrodomestici. Il bonus si può fruire se questi mobili sono stati acquistati nell’ambito di una manutenzione o ristrutturazione dell’immobile. E’ proprio l’Agenzia delle Entrate a fornire una guida sempre aggiornata in merito ai lavori che possono giustificare il bonus sui mobili e sui grandi elettrodomestici. Ma diventa importante ricordare la scadenza di fine anno. Infatti nel prossimo biennio il bonus si dimezza come valore anche se continua ad esistere.