Multa da 1500 euro se assumi nel modo sbagliato: è nuova legge in vigore da pochi giorni

Fai attenzione se intende assumere nel modo sbagliato. A causa di una legge in vigore da pochi giorni potresti avere una multa da 1500euro

Spesso svolgere i lavori domestici non è mai facile, soprattutto se la casa è piuttosto grande e, per via del lavoro, si ha poco tempo a disposizione da dedicare ad una corretta pulizia della casa. Proprio per questo, sono molti che si affidano ad un aiuto a pagamento, in modo da pulire correttamente la propria stanza o da poter affidare a qualcuno i propri bambini.

ANSA/ TONINO DI MARCO

Tuttavia, essendo un lavoro come tutti gli altri, anche le colf e le badanti devono essere messe in regola. Se, infatti, hai intenzione di assumere una di queste figure lavorative e lo fai nel modo sbagliato, potresti incorrere in alcuni problemi. A causa di una legge in vigore da pochi giorni, infatti, potresti avere una multa da 1500eruo.

Multa da 1500 euro se assumi nel modo sbagliato

A seguito dell’approvazione del decreto Trasparenza, sono state modificate alcune regole per coloro che vogliono assumere un collaboratore domestico. Rientrano in questa categoria, infatti, anche badanti e colf, spesso figure professionali molto diffuse nel nostro Paese.

Sono state infatti introdotte nuove sanzioni e pene che coloro che non rispettano le regole previste dalle nuove normative. Il rischio più grande per coloro che non rispettano le regole è quello di ricevere una multa di 1500 euro in caso di assunzione sbagliata.

Il 13 agosto 2022, infatti, è stato il giorno in cui vi è stata l’approvazione di nuove norme riguardo il diritto d’informazione sul lavoro. Si tratta di una misura precedentemente rivolta solo ai lavoratori dipendenti, ma che adesso valgono anche per:

  • Lavoro intermittente;
  • Collaborazioni coordinate e continuative;
  • Lavoro somministrato;
  • Dipendenti PA;
  • Contratti di prestazione occasionale;
  • Lavoratori domestici;
  • Lavoratori marittimi e della pesca.

    ANSA/LUCIANO DEL CASTILLO

Per coloro che vogliono assumere colf e badanti, deve sapere che sarà obbligato a consegnare il contratto di lavoro prima della presa di servizio del lavoratore. Nel contratto, il datore di lavoro dovrà specificare alcune informazioni, tra queste:

  • L’orario di lavoro;
  • L’organizzazione del lavoro per turni;
  • La comunicazione di eventuali variazioni;
  • Preavviso prima che il lavoratore possa iniziare a lavorare;
  • Condizioni riguardo il lavoro straordinario e la sua retribuzione.