Clamoroso Bonus Inflazione da 90€ al mese: arriva in busta paga ogni mese, gioia famiglie

La situazione per le famiglie italiane è sempre più problematica e precaria e così il Governo è costretto ad aiuti extra.

Infatti l’inflazione ha ormai superato l’8%, e questo significa che sia per le famiglie che per le imprese andare avanti è diventato quasi impossibile. Proprio per questo il governo vara tutta una serie di aiuti che vanno continuamente aggiornandosi.

ANSA Paolo Giandotti – Ufficio Stampa per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Inizialmente il governo aveva pensato di risolvere il problema dell’inflazione con un bonus da €200 erogato una tantum.

Il nuovo aiuto mensile

Purtroppo però questo bonus erogato soltanto una volta si è rivelato essere veramente inefficace.

Pixabay

Innanzitutto lo hanno ricevuto soltanto alcune categorie e poi in realtà 200 euro erogate una volta sola non possono contrastare un’inflazione al 8%. Addirittura c’è chi teme che in autunno le inflazione possa arrivare a superare il 10%. E quindi il governo Draghi parte con dei bonus aggiuntivi. Innanzitutto il governo ha confermato il bonus bolletta che arriva direttamente sulla bolletta della luce del gas. Il bonus bollette può essere richiesto dalle famiglie con un ISEE entro i 12.000 euro oppure anche delle famiglie con ISEE da 20.000€ se hanno 4 figli a carico. Ma arrivano anche gli aiuti sulla busta paga e sulla pensione.

Erogato ogni mese contro l’inflazione

Il governo vara un nuovo aiuto mensile sulla busta paga che rimarrà fino alla fine dell’anno. Questo aumento mensile è reso possibile da due diverse de contribuzioni. Quindi oltre alla decontribuzione già partita all’inizio dell’anno si aggiunge anche una nuova decontribuzione di agosto che porta gli stipendi a salire molto. L’aumento degli stipendi non è redistributivo e questo significa che gli aumenti più forti ricadranno proprio gli stipendi più alti quindi gli aumenti possono arrivare anche fino a 190 euro al mese ma in media l’aumento in busta paga sarà da circa 90 euro al mese.

Aiuto mensile sulla pensione

L’aumento mensile arriva anche sulla pensione. Infatti all’inizio del 2023 ci sarebbe dovuta essere la famosa perequazione cioè questo vuol dire che all’inizio del 2023 le pensioni avrebbero dovuto essere adeguate alla forte infrazione. Ma il governo ha pensato bene di anticipare in parte la perequazione in modo tale da dare un aumento subito ai pensionati. Questo vuol dire che anche i pensionati avranno un aumento stabile sul cedolino della pensione fino alla fine dell’anno. Si tratta di aiuti sicuramente preziosi ed importanti sia per i lavoratori che i pensionati, ma non si placa la polemica per la mancanza in Italia di un salario minimo e di un reddito di base universale.