Aumento pensioni minime: si può fare e arrivano anche 5 anni di arretrati, gioia vera finalmente

Il tema delle pensioni minime a €1000 è veramente caldissimo da quando Silvio Berlusconi ha fatto questa proposta.

Come sappiamo questa proposta non è qualcosa di teorico perché molto probabilmente Silvio Berlusconi insieme a Matteo Salvini e Giorgia Meloni guideranno il prossimo governo che uscirà dalle urne.

ANSA

Ma vediamo perché oltre alle pensioni minime aumentate a 5 anni ora scatta anche la possibilità di ben cinque anni di arretrati.

Svolta sulle pensioni: aumento ed arretrati

Le pensioni minime in Italia sono incredibilmente basse e non consentono a chi le percepisca di vivere dignitosamente.

Pixabay

In Italia sono tantissimi i pensionati che hanno meno di €500 al mese. Chiaramente si tratta di una pensione che non è compatibile con un paese civile e che non è compatibile nemmeno con la fortissima inflazione registrata in questo periodo. La coalizione di centro-destra ha promesso non soltanto pensioni minime a €1000 ma anche l’eliminazione della legge Fornero e per tanti pensionati si tratta di notizie assolutamente positive e vantaggiose. Ma in realtà ci sono già delle novità attive che possono consentire al pensionato di avere notevoli vantaggi. Vediamo che cosa succede.

Aumenti non automatici ed arretrati

Vediamo cosa può fare il pensionato per l’aumento delle pensioni e anche la questione dei cinque anni di arretrati. Innanzitutto per correggere il grave problema delle pensioni minime troppo basse è intervenuto il prezioso strumento della pensione di cittadinanza. Quindi già oggi in un certo senso il reddito di cittadinanza lo possono avere anche i pensionati. La cosa preziosa della pensione di cittadinanza è che integra la pensione minima e la porta fino a 780 euro al mese. Quindi se non si hanno redditi e si vive in affitto la pensione minima viene già arricchita grazie alla pensione di cittadinanza. Ma anche a prescindere dalla pensione di cittadinanza esiste un meccanismo che consente l’aumento della pensione minima.

Importante fare domanda

Questo strumento è la cosiddetta maggiorazione sociale. Quando si superano i 70 anni di età c’è la possibilità di portare la propria pensione all’equivalente di un milione delle vecchie lire. Quindi il pensionato grazie alla pensione di cittadinanza ed al cosiddetto incremento al milione dopo i 70 anni di età può effettivamente percepire di più ma il problema è che tutto questo non è automatico. Quindi i pensionati devono richiedere le maggiorazioni alle quali hanno diritto e quando le richiedono però possono richiedere anche gli arretrati. Quindi per il pensionato è sempre molto importante monitorare le prestazioni alle quali ha effettivamente diritto perché gli aumenti purtroppo non sono automatici.