Canone RAI: non pagare è facile col trucco, diventa regionale ed aumenta duramente (addio per sempre)

Il Canone RAI aumenta tanto e per le famiglie è l’ennesima stangata.

Per fortuna però c’è anche il modo assolutamente legale di non pagarlo. Il canone RAI dall’anno prossimo esce dalla bolletta.

ANSA

Questo è un reale problema per gli italiani perché il canone RAI era entrato in bolletta proprio ai tempi del governo Renzi. Con l’inserimento del canone RAI in bolletta tutti erano tenuti a pagare il canone e così questo era arrivato a costare €90 all’anno.

Aumenta di prezzo e diventa regionale

Il problema però è che con l’uscita del canone dalla bolletta, la RAI teme una forte evasione fiscale e di conseguenza vuole l’aumento del canone.

Pixabay

Dall’anno prossimo infatti il canone RAI esce dalla bolletta della luce e quindi per tanti Italiani evaderlo diventerà semplice. Probabilmente sarà una tassa regionale e quindi bisognerà pagarla assai di più. Ma in un periodo così duro per le famiglie italiane nelle quali ormai c’è difficoltà persino a pagare le bollette e a fare la spesa, sembra davvero assurdo praticare un aumento di una tassa già molto dubbia come il canone RAI.

Ecco come non pagarlo più

Quindi proprio per questo gli italiani si chiedono come evitare il canone della TV pubblica. Per fortuna però ci sono ben due metodi assolutamente legali per evitare il canone RAI. Infatti il canone RAI più che essere il pagamento per la TV pubblica è una vera e propria tassa sul possesso dei televisori. Quindi in sostanza chiunque possiede un televisore è tenuto al pagamento del canone RAI anche se poi magari la RAI oppure la guarda. Dunque il primo metodo legale per non pagare il canone RAI è proprio scaricare dal sito della RAI l’apposita domanda nella quale si dichiara di non avere dei televisori in casa. Questa domanda va presentata entro il 31 gennaio del 2023 e permetterà di avere l’esonero del canone della RAI per tutto l’anno 2023.

Alcuni possono anche continuare a vedere la tv

Importante però sottolineare che si tratta di una tassa annuale e di conseguenza questa comunicazione andrà ripresentata ogni anno sempre entro il 31 gennaio. Tuttavia ovviamente bisogna dire la verità e dunque bisogna non avere assolutamente dei televisori in casa. Ma esistono anche delle persone che possono legalmente non pagare il canone della RAI e poi continuare ad avere il televisore in casa, continuando a guardare i programmi. Si tratta degli anziani con isee basso. Infatti gli anziani con isee basso tramite apposite domande potranno evitare il pagamento.