Bonus €200: torna a settembre e ottobre, altri €550 per i lavoratori, svolta sociale e positiva

Il bonus €200 sta facendo davvero molto discutere ed ora ritorna.

Sicuramente l’idea di un bonus di €200 per contrastare l’inflazione è piaciuta a molti ma tuttavia fin da subito si è capito che erogare 200€ una volta soltanto contro l’inflazione sarebbe servito a ben poco.

ANSA

Vediamo che cosa sta succedendo. Inizialmente il governo aveva pensato di erogare il bonus da 200€ una volta sola a tutta una serie di cittadini.

I nuovi appuntamenti con il Bonus 200 euro

Infatti il bonus da 200 euro sarebbe stato erogato ai dipendenti, ai pensionati, ai beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza e alle partite IVA.

Pixabay

Tuttavia la situazione dell’inflazione nel frattempo è anche peggiorata e così il Governo ha dovuto cambiare rotta. Vediamo come mai il bonus ritorna a settembre e ottobre e soprattutto la svolta dei 550 euro extra per i lavoratori. Nel decreto aiuti bis di agosto il governo ha deciso di aumentare gli stipendi e le pensioni fino a fine anno. Gli stipendi sono stati aumentati grazie ad un doppio piccolo taglio di cuneo fiscale mentre le pensioni sono state aumentate grazie ad un anticipo della perequazione del 2023.

A settembre ed ottobre

Infatti all’inizio del 2023 le pensioni avrebbero dovuto essere aggiornate all’inflazione ma il governo ha deciso di anticipare in parte questa misura. Quindi per i dipendenti e per i pensionati è arrivato un aumento fino a fine anno sulla busta paga e sul cedolino della pensione. Tuttavia alcune categorie ancora non hanno ricevuto il bonus dei 200€. Infatti le partite IVA riceveranno il bonus di €200 a settembre attraverso il meccanismo del click Day. Quindi le partite IVA attraverso il click Day potranno chiedere al loro ente previdenziale di riferimento i famosi €200. Tuttavia al momento della richiesta dei €200 le partite IVA dovranno specificare di non aver già ricevuto i €200 in qualche altra forma.

Bonus da 550 euro

Infatti proprio al momento della domanda dovranno specificare di non aver già richiesto i €200 a un altro ente previdenziale e di non averli ricevuti per esempio come dipendenti. Ma il bonus si potrà chiedere anche ad ottobre per particolari categorie di lavoratori. Tuttavia un bonus aggiuntivo arriva proprio per i lavoratori del part time ciclico verticale. Infatti i lavoratori del part-time ciclico verticale che siano in particolari condizioni potranno ricevere 550€ di bonus erogate una tantum. Per poter ricevere i €550 del part time ciclico verticale il lavoratore durante il periodo di riferimento del bonus non dovrà aver fatto altri lavori oltre quello ciclico verticale e non dovrà aver beneficiato di aiuti sociali.