Bonus Mobili, clamoroso: mobili agevolabili fino a 20.000€, come sfruttare la novità e non sbagliare

Il bonus mobili è uno dei bonus più ricchi e più amati dagli italiani.

Ma vediamo come sfruttarlo appieno e come usarlo per avere addirittura 20 mila ero di mobili scontati. Ma è anche importante capire quali sono gli errori da evitare per non veder sfumare la preziosa detrazione fiscale.

ANSA/ALESSANDRO DI MEO

il bonus mobili è un bonus molto ricco perché può garantire un rimborso delle spese per i mobili e per i grandi elettrodomestici fino addirittura a 20.000 euro.

Come sfruttare il bonus mobili e grandi elettrodomestici

Cerchiamo di capire come funziona ma cerchiamo anche di capire perché tanti stanno perdendo questo bonus così importante.

Pixabay

Innanzitutto il bonus mobili e grandi elettrodomestici nasce proprio per agevolare l’acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici. Per quello che riguarda i mobili la legge non prevede nessun paletto particolare. Dunque qualsiasi tipo di mobilio potrà essere agevolato dal bonus mobili e grandi elettrodomestici. Tuttavia questo bonus pone invece dei rigidi paletti per quello che riguarda i grandi elettrodomestici. Infatti i grandi elettrodomestici dovranno essere di un di una particolare classe energetica per poter essere agevolati.

Conferma lunga ed errori da evitare

Per ogni tipo di grande elettrodomestico c’è proprio una specifica classe dentro la quale bisogna stare. Il bonus mobili consiste in una detrazione fiscale. Questa detrazione fiscale però è stata confermata addirittura fino al 2024. Questa conferma fino al 2024 è particolarmente ricca perché il tetto massimo di spesa per il 2022 è di 10.000 euro. Mentre il tetto massimo per il 2023 e per il 2024 è di 5.000 euro. Quindi per quest’anno il tetto massimo è di €10.000 ma per i due anni successivi sarà di altri €10.000 cumulativi.

Cosa fare e cosa evitare: metodi di pagamento

In sostanza fino al 2024 ben 20 mila euro di spese per mobili e grandi elettrodomestici potranno essere agevolate ma sempre al 50%. Quindi globalmente ci può essere addirittura un rimborso su 20.000 euro. Il rimborso è una detrazione fiscale ripartita in dieci quote annuali. Tuttavia gli acquisti danno diritto al rimborso soltanto se sono pagati con strumenti di pagamento elettronici e quindi tracciabili. Quindi bisogna usare strumenti di pagamento tracciabili se si vuole beneficiare del bonus. Inoltre per poter beneficiare del bonus l’acquisto di mobili che grandi elettrodomestici deve essere conseguente ad una ristrutturazione anche piccola dell’immobile.