Bollette shock: quanto paghi a settembre (CIFRE), il trucco che ti fa risparmiare €400, legale e sorprendente

Le bollette di settembre saranno un vero terribile shock per le famiglie e per le imprese.

Gli italiani sono sempre più spaventati per il futuro e hanno ragione perché i rincari energetici si annunciano tremendi.

ANSA

Secondo gli esperti l’inflazione e la dura chiusura dei rubinetti del gas da parte di Putin faranno impennare i costi energetici in maniera impressionante. Prima di vedere gli importi concreti degli aumenti vediamo i trucchi per risparmiare.

Stangate e risparmio

Tante famiglie rischiano di non farcela e tante imprese rischiano di chiudere. Proprio per questo arriva il trucco che può far risparmiare fino a 400 euro le famiglie.

Pixabay

Vediamo che cosa stanno dicendo gli esperti. Ci sono delle attenzioni che bisogna assolutamente mettere in campo in casa per evitare di essere travolti dalla stangata delle bollette. Vediamo di capire quali sono. Innanzitutto quando si fa la lavatrice e la lavastoviglie bisogna farle assolutamente a pieno carico. Questo può sembrare una banalità ma secondo gli esperti l’abitudine di non fare la lavastoviglie e lavatrice a pieno carico costa tantissimo alle famiglie italiane. Ma è anche molto importante avere elettrodomestici di elevata classe energetica.

Le mosse fondamentali per risparmiare

Infatti gli elettrodomestici di elevata classe energetica aiutano a risparmiare tanto. E’ proprio il quotidiano la Repubblica a fare i conti in tasca agli italiani e a sottolineare come una lavatrice ad elevata classe energetica può far risparmiare anche €100 all’anno. Ma il discorso non cambia molto per la lavastoviglie. Infatti una lavastoviglie di alta classe energetica può far risparmiare altri 50 euro all’anno. Il discorso è simile per il frigorifero. Un frigorifero che abbia un’altra classe energetica garantisce un risparmio dai 10 ai 36 euro all’anno ma è anche molto importante utilizzare le lampadine led. Infatti le lampadine led garantiscono un ottimo risparmio dal punto di vista energetico.

Il risparmio più consistente

Ma è anche importante spegnere gli elettrodomestici che non sono fondamentali. Infatti gli italiani continuano ad utilizzare tanti elettrodomestici che non sono effettivamente indispensabili. Per esempio l’asciugatrice oppure la friggitrice sono elettrodomestici che consumano molto e che si possono tranquillamente spegnere. Gli esperti dedicano un capitolo speciale proprio al ferro da stiro. Il ferro da stiro va limitato soltanto ai capi per i quali è assolutamente indispensabile. Infatti ferro da stiro può arrivare a consumare veramente tanto e quindi se non lo si usa soltanto per i capi assolutamente fondamentali l’impatto sulla bolletta può essere veramente forte. Se il governo non interverrà una bolletta che oggi costa 100 euro potrebbe salire tra i 200 e i 300 euro nel periodo settembre-ottobre.