Assegno Unico Settembre: date pagamenti ed anticipo aumenti, novità ISEE e CAF

Arriva settembre e arrivano anche i nuovi pagamenti dell’Assegno Unico Universale.

Ma arrivano anche tante novità importanti da sapere e c’è anche la possibilità di aumentarlo subito.

ANSA

L’assegno unico universale è un bell’aiuto per le famiglie italiane che torna finalmente a settembre con varie novità.

Date e novità

Prima di vedere le date di pagamento dell’assegno unico è importante sottolineare che dal prossimo anno questo strumento cambierà in meglio.

Pixabay

Innanzitutto non ci sarà bisogno di richiederlo di nuovo per chi lo ha già chiesto quest’anno. Ma poi quest’anno tante famiglie con figli non lo anno ricevuto semplicemente perchè non ne hanno fatto richiesta. Dunque dall’anno prossimo tutte le famiglie delle quali l’INPS conosce la situazione reddituale andranno a ricevere automaticamente l’assegno unico. Ovviamente se ci sono variazioni nella situazione economica la famiglia è tenuta a comunicarlo.

Assegno più ricco (in alcuni casi anche subito)

Ma la cosa più importante è che dall’anno prossimo l’assegno unico universale diventa più ricco. Infatti proprio per fronteggiare la fortissima inflazione l’assegno unico sarà aumentato di circa l’8% su tutte le fasce. Infatti come sappiamo l’assegno unico è erogato in proporzione all’ISEE. Ebbene, tutte le fasce di erogazione dell’assegno unico universale saranno aumentate proporzionalmente di circa l’8%. Si tratta di un aiuto che scatta dal 2023 ma che in alcuni casi si può chiedere anche subito. Vediamo come.

Aumento subito e date pagamenti

C’è anche la possibilità di avere un assegno unico più forte già da subito se ci sia bisogno. Infatti se la situazione economica della famiglia è peggiorata, ad esempio per la perdita di un lavoro oppure per la nascita di un nuovo figlio, automaticamente l’iSEE sarà più basso. Ma questo l’INPS non lo può conoscere automaticamente. Proprio per questo c’è bisogno che la famiglia usi lo strumento dell’ISEE corrente. L’ISEE corrente certifica effettivamente la situazione attuale della famiglia e quindi è proprio redigendo l’isee corrente e presentandolo all’INPS che l’istituto potenzierà da subito l’assegno. Ma vediamo le date dei pagamenti di settembre. Pe le famiglie che hanno presentato la domanda a gennaio e febbraio i soldi arriveranno venerdì 16 settembre, mentre tutte le altre li riceveranno martedì 27 settembre.