Bollette, il Governo ha deciso chi aiutare

Partono i provvedimenti statali per dare una mano ai cittadini sul tema bollette. Ecco chi ha deciso di aiutare il governo già da subito

La crisi energetica ha letteralmente scosso molti Paesi europei. Sono molti i governi occidentali che, infatti, stanno affrontando in questi mesi rincari importantissimi per quanto riguarda il prezzo dell’energia. Negli ultimi anni, infatti, Paesi come Germania e Italia si sono fortemente legate alla Russia e al suo gas per via del suo costo basso e delle grandi disponibilità.

(Ansa/ Maurizio Brambatti/ Archivio)

Imprese, famiglie e aziende stanno affrontando in questi mesi costi importanti per via dei rincari energetici causati dalla crisi del gas. Tuttavia, si attendono numerosi provvedimenti statali in grado di ammortizzare, almeno in parte, il danno dovuto da questa difficile situazione. Ecco, infatti, chi ha deciso di aiutare il governo italiano sul fronte bollette fin da subito.

Bollette: ecco chi ha deciso di aiutare fin da subito il governo italiano

Nonostante l’approvazione del nuovo decreto aiuti, le risorse messe in atto dal governo non sembrano bastare per dare un aiuto concreto ai cittadini in difficoltà. Da giorni, infatti, l’esecutivo guidato da Mario Draghi sta cercando di varare i giusti provvedimenti per trovare delle soluzioni efficaci. Ecco, quindi, chi ha deciso di aiutare fin da subito il governo italiano sul fronte bollette.

I partiti considerano almeno 10 miliardi le risorse minime che il governo dovrebbe investire per dare un aiuto più che concreto ai cittadini. Si intravede, infatti, l’approvazione di un nuovo decreto da parte del governo italiano. È previsto che il maggior numero di risorse per coprire le spese previste arrivi dal più ampio gettito fiscale relativo al mese di agosto, rispetto a quelle che erano le attese dello scorso mese.

Ansa/ Stefano Ambu

Tuttavia, l’altra parte delle risorse utili a finanziare il nuovo provvedimento potrebbero invece arrivare dal congelamento di alcuni capitoli di spesa. In questo modo l’esecutivo guidato da Mario Draghi potrà avere accesso in maniera anticipata ai fondi ottenuti grazie alle entrate da parte del Fisco, quest’anno superiori rispetto alle attese.

Secondo i numerosi indizi, il governo ha deciso di aiutare fin da subito le imprese, le quali sono state messe letteralmente in ginocchio dall’aumento del costo delle bollette. Non sono poche, infatti, le attività che rischiano la chiusura per via della crisi energetica e l’esecutivo potrebbe iniziare con gli aiuti proprio da queste categorie.