Pioggia di BONUS per le famiglie con figli a carico dall’INPS: non solo disabilità, soldi per tutti

Arrivano buone notizie dall’INPS sul fronte delle famiglie con i figli a carico.

Infatti sono proprio le famiglie con figli a carico a patire più duramente la stangata dell’inflazione.

ANSA Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Quando una famiglia ha i figli a carico le spese non finiscono mai e di conseguenza con la fortissima inflazione per tante famiglie sono arrivate grandi difficoltà.

I tanti nuovi aiuti dall’INPS

Ma l’INPS è a fianco dei nuclei familiari proprio per riuscire a far fronte a questi disagi e per riuscire a mettere un po’ di soldi in tasca alle famiglie che siano più in difficoltà.

Pixabay

Gli italiani stanno chiedendo con sempre più forza il reddito di base universale ma questa misura purtroppo in Italia a quanto pare non partirà e questo è veramente un peccato visto che invece altri paesi dell’Unione Europea hanno già cominciato a far partire questa misura che offre finalmente tranquillità alle famiglie. Tuttavia dall’INPS arrivano tutta una serie di bonus che possono offrire un concreto sostegno alle famiglie con i figli a carico.

Ecco quali sono

Innanzitutto il primo aiuto erogato dall’INPS è l’assegno unico universale. Ci sono due cose da sottolineare che sono molto importanti. La prima è che dal 2023 l’assegno unico universale effettivamente aumenterà dell’8% per tutte le fasce. La seconda cosa da sottolineare che è sempre dal 2023, sarà possibile ricevere l’assegno unico universale anche senza fare domanda se si è una di quelle famiglie di cui l’INPS già conosce la situazione reddituale. Ma sempre dall’INPS arrivano anche i pagamenti del bonus bebè. Il bonus bebè è un bonus che riguarda tutti i bambini nati nel 2021 e anche questo mese ci sarà regolarmente il pagamento. MA l’INPS provvede anche al pagamento per il bonus dei figli disabili. Si tratta di €150 se si ha un figlio con disabilità superiore al 60% e si arriva addirittura a €500 se i figli con disabilità superiore al 60% sono tre.

Quello più etico

Ma per quanto riguarda l’INPS c’è anche il pagamento del bonus per le mamme disoccupate. Infatti le mamme disoccupate possono percepire dall’INPS €350 per i primi mesi di vita del bambino e si tratta di un bonus sicuramente sociale e molto importante. Per richiedere questo bonus la mamma deve non soltanto essere disoccupata ma deve anche essere entro un certo ISEE. La domanda per il bonus per le mamme disoccupate si fa al comune ma sarà poi il comune a girare la pratica all’INPS perché è concretamente l’INPS che provvede al pagamento dell’assegno per le mamme.