Bonus 200€: stangata e beffa, “non ci sono coperture”, solo i primi lo avranno, come fare

Confesercenti lancia l’allarme: il bonus 200€ per le partite IVA ha troppi problemi e ben 400 mila autonomi non lo avranno. 

Continuano le polemiche sul bonus da 200 euro per le partite iva e sono tanti i problemi di questa misura che rischi di lasciare i lavoratori autonomi con l’amaro in bocca.

ANSA – i love trading

Ma vediamo quali sono questi problemi e perchè quasi mezzo milione di partite iva saranno escluse dal beneficio.

Il problema del clickday

Innanzitutto il meccanismo scelto dal governo è quello del clickday, un’assurda gara nella quale solo chi arriva per primo ha i soldi mentre gli altri restano senza contributo. Davvero assurdo secondo molte associazioni di categoria legare la fruizione di un bonus al quale si ha pienamente diritto ad un meccanismo che è praticamente una lotteria. Ma adesso viene anche fuori che ben 400 mila autonomi non lo avranno. Una vera stangata. Vediamo perchè.

400.000 non lo avranno

Il problema del bonus 200 euro per gli autonomi lo spiega bene Confesercenti.

Pixabay

In Italia avrebbero diritto al bonus 3,4 milioni di partite iva. Ma il problema è che le coperture ci sono solo per tre milioni di bonus. Dunque automaticamente 400.000 autonomi restano fuori da questo aiuto. Come fare? Attualmente il Governo non ha risposto nulla su questo fronte, ma si spera che ben presto l’esecutivo metta i soldi extra nella misura in modo da soddisfare tutti. Anche perchè attualmente è una gara. E bisogna capire come arrivare primi. Tra l’altro non si placano le polemiche per il fatto che il bonus ha lasciato fuori inoccupati e casalinghe: la parte più fragile del Paese.

Come arrivare primi

Attualmente le patite IVA si chiedono come riuscire a primeggiare in questa vera e propria gara del clickday visto che solo le primissime domande saranno soddisfatte. Innanzitutto bisogna capire il giorno del clickday. Ancora non è stato chiarito nulla ma per giorni si è detto che questa famosa giornata sarebbe stata quella del 15 settembre. Ora le indiscrezioni parlano di una giornata dopo il venti sempre di settembre. Ad ogni modo una volta che sarà stata ufficializzata la data del clickday si dovrà essere assolutamente velocissimi a presentare la domanda. Come abbiamo visto infatti su 3,4 milioni di aventi diritto, solo 3 milioni riusciranno ad essere soddisfatti.