Quanti tipi di investimenti in borsa ci sono e quali sono quelli più redditizi?

Oggi tanti Italiani si stanno affacciando al mondo del Trading perché vorrebbero proteggere i risparmi dell’inflazione.

Innanzitutto è bene sottolineare che sul trading non ci si può improvvisare perché si tratta di un investimento ad alto rischio, ma soprattutto quella che si profila all’orizzonte è una recessione economica e quindi ci sono buone probabilità che la borsa in questo periodo subisca forti turbolenze se non veri e propri crolli.

Pixabay

Alcuni lettori chiedono quanti tipi di investimenti ci siano in borsa. Si tratta di una domanda interessante ma è anche una domanda alla quale è difficile rispondere.

Quanti tipi diversi?

Infatti sostanzialmente oggi come oggi si può fare trading quasi su tutto. Un tempo fare trading significava sostanzialmente scommettere sull’andamento di singole aziende.

Pixabay

Ma oggi si può fare trading su aziende letteralmente di tutto il mondo. Oltre a poter scommettere sull’andamento della singola azienda, oggi grazie ad appositi etf si può scommettere sull’andamento di interi indici azionari. Infatti esistono etf che permettono di comprare in blocco, per così dire, l’indice della Borsa di Milano oppure l’indice della borsa di New York. Ma oltre a questo tipo di trading ci sono anche le attività speculative sulle materie prime. Infatti oggi è facilissimo fare trading sull’andamento del costo del frumento oppure sull’andamento del costo dell’oro.

Replicare quasi tutto

Addirittura oggi si può fare trading persino sulle criptovalute e si può fare Trading persino sulle nuove tendenze della tecnologia. Infatti esistono etf che consentono di scommettere quale trend tecnologico del momento avrà maggior fortuna in futuro. Ultimamente sono diventati molto popolari gli etf sull’intelligenza artificiale o sulla innovazione medica. Per esempio proprio durante la pandemia di covid, gli etf sulla ricerca medica erano popolarissimi ed effettivamente hanno anche offerto buoni rendimenti. Quindi il tradig si può fare praticamente su tutto ma bisogna tenere presente che ogni settore è diverso dall’altro e che ogni settore comporta delle competenze specialistiche tutte sue.

Non è un semplicistico antidoto all’inflazione

Di conseguenza improvvisarsi trader è qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. Può essere interessante seguire un determinato mercato e può essere anche interessante aprire un conto demo per mettersi alla prova. Ma nel tempo ci si accorgerà che gli affari fatti sul conto demo quindi sul conto virtuale sul quale non si depositano effettivamente i soldi, avranno regalato molto probabilmente più sconfitte che vittorie. Questo perché come su questo sito vi stiamo ripetendo, il trading non è uno scherzo ed è sbagliatissimo pensare che improvvisarsi speculatori di borsa sia un modo per mettersi al riparo dall’inflazione.