Pensione facile e ricca ora: INPS cambia tutto con ricostituzione e supplemento, nuova normativa

Andare in pensione un sogno per tanti Italiani. Tuttavia proprio andare in pensione può essere difficile a causa di una normativa certamente non amichevole.

Inoltre c’è anche la questione del ritorno alla legge Fornero che però il prossimo governo di centrodestra vorrebbe proprio cancellare.

ANSA

Ma nel mezzo di tutte queste questioni così spinose per gli attuali pensionati e anche per i futuri pensionati, arrivano però delle normative INPS che possono consentire di andare in pensione in modo facile ed in modo molto più agevole.

Nuova normativa che rende più facile la pensione

Addirittura è stato stimato che una pensione ogni tre è più bassa del previsto.

ANSA

Infatti i pensionati molte volte semplicemente non chiedono all’INPS somme aggiuntive o aumenti ai quali hanno pienamente diritto. Si tratta di una situazione sicuramente paradossale ma il fatto è che l’Inps ha una normativa molto complessa e non è difficile che il pensionato non conosca di avere diritto a particolari somme o a particolari aumenti. Vediamo in particolare perché è molto importante la domanda di ricostituzione o supplemento. La domanda di ricostituzione è proprio una domanda che il pensionato fa per chiedere all’INPS un ricalcolo della sua pensione.

Due istituti vantaggiosi

Questo ricalcolo in realtà molto spesso diventa un vero e proprio aumento della pensione. Infatti il ricalcolo molto spesso farà emergere degli elementi reddituali o di altra natura che consentiranno alla pensione di essere notevolmente ritoccata verso l’alto. Ma un’altra domanda che è utile fare è la domanda di supplemento. La domanda di supplemento va invece a riguardare quei contributi che sono stati versati ma che non sono stati poi utilizzati. Può sembrare strano ma questo capita quando c’è stato lavoro successivo al momento della quiescenza.

Un ricalcolo importante

Se c’è stato un lavoro successivo al momento della quiescenza evidentemente ci sono dei contributi che sono stati versati ma che non sono stati calcolati al momento della pensione proprio perché il calcolo della pensione è avvenuto al momento della quiescenza e quindi precedentemente al versamento di questi nuovi contributi. Queste domande sono domande molto importanti, infatti gli esperti del mondo delle pensioni consigliano di farle. La ricostituzione della pensione è collegata al modello red o comunque sia ad altre documentazioni che testimoniano una variazione del reddito del pensionato. Dunque con queste domande il pensionato può ottenere facilmente una pensione più ricca e con i durissimi aumenti del costo della vita che ci sono oggi queste sono sicuramente opportunità da non lasciarsi sfuggire per nessun motivo.