Incredibile Bonus IMU 50%: risparmio colossale, gioia famiglie, corsa per scadenza

L’IMU è una vera stangata per gli italiani, ma adesso arriva un bonus del 50% che sicuramente può essere molto interessante.

L’IMU è una delle tasse più odiate dagli italiani perché è una vera e propria patrimoniale che si abbatte su immobili che molto spesso sono soltanto passivi.

ANSA

Non si è mai placata infatti la polemica per l’IMU nei paesi in via di spopolamento.

Bonus IMU, come chiedere il forte aiuto statale

Infatti tanti Italiani pagano una costosissima Imu per terreni edificabili o case in paesi assolutamente spopolati e quindi si tratta di una vera e propria tassa pagata inutilmente.

Pixabay

Tuttavia adesso spunta un bonus Imu e addirittura tanti possono beneficiarne. Come sappiamo l’IMU è costosissima e quindi poter risparmiare il 50% è sicuramente un grande vantaggio. Tra l’altro con la riforma del catasto l’IMU potrebbe anche crescere tantissimo nei prossimi anni e quindi poter risparmiare il 50% è qualche cosa che può fare gola agli italiani. Vediamo chi può beneficiare del bonus Imu e come fare ad avere questo aiuto veramente importantissimo.

Un bonus forte per chi ha bisogno

Il bonus IMU è un beneficio concesso in virtù di un provvedimento pubblicato il 16 settembre. L’amministrazione finanziaria dell’Agenzia delle entrate definisce il bonus IMU come un credito d’imposta pari al 50%. Questo credito è relativo all’importo versato come seconda rata del 2021. Per poter accedere a questo credito d’imposta noto come bonus IMU c’è bisogno che i proprietari dell’immobile siano gestori anche di un’attività commerciale al suo interno. Sostanzialmente chiunque ha un’attività commerciale in un immobile di cui è anche proprietario può beneficiare del bonus IMU se però ha avuto una riduzione del fatturato pari ad almeno il 50%.

Ecco i requisiti e come funziona la richiesta di questo importante sostegno economico

Quindi nel secondo trimestre nel 2021 ci deve essere stata una riduzione del fatturato pari ad almeno il 50% di quanto percepito nel medesimo periodo del 2019. Quindi il bonus IMU può essere fruito attraverso un’autocertificazione da presentare a partire dal 28 settembre 2022 fino al 28 febbraio 2023. Entro 5 giorni l’agenzia delle entrate rilascerà un documento nel quale si attesta la presa in carico. Entro 10 giorni l’agenzia delle entrate invierà conferma di aver accettato il bonus oppure di averlo rifiutato. Il bonus 50 per cento è sicuramente un aiuto molto importante per chi abbia patito questo genere di danno economico.